Priverno dichiara guerra ad Acqualatina

Cauzioni sulle bollette, il sindaco Delogu pronto ad azioni legali

Shares
Angelo Delogu

Angelo Delogu

PRIVERNO- Il Comune di Priverno dichiara guerra ad Acqualatina. La società che gestisce il flusso idrico in provincia di Latina negli ultimi giorni  ha fatturato un deposito cauzionale sulle bollette dei cittadini di Priverno, pari a tre mensilità ed è calcolato sui consumi medi di ogni utenza.  E’ una misura per prevenire la morosità fanno sapere da Acqualatina. <E’ una decisione presa in modo unilaterale senza consultare i sindaci dell’Ato 4 e il nostro Comune – è la risposta che arriva  dall’amministrazione comunale di Priverno  – ai cittadini si poteva evitare di chiedere questo ulteriore balzello. Siamo pronti a supportare qualunque azione i nostri cittadini decidano di intraprendere – aggiunge il sindaco di Priverno Angelo Delogu – e siamo disposti anche ad andare in tribunale>.  In una nota il sindaco rincara la dose. <L’unico obiettivo è rinvigorire le casse della società incamerando decine e decine di milioni di euro col deposito cauzionale, il progetto è chiaro: far quadrare i conti salassando i cittadini>.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto