sanità

La Asl di Latina investe e punta sul Goretti

Gli ecografi nuovi dal nord a sud della provincia

Shares
La conferenza stampa

La conferenza stampa

LATINA – La Asl torna ad investire e mette le mani sulle nuove tecnologie ma punta anche la riqualificazione del Goretti di Latina. C’è un piano per sbloccare un vecchio finanziamento di 14 milioni di euro dal Ministero del Sviluppo Economico per ristrutturare il più grande ospedale della provincia di Latina a partire dal Pronto Soccorso fino ad altri reparti. E’ questo il senso del progetto e si attende soltanto l’ok dal Ministero. Lo ha detto questa mattina nel corso di una conferenza stampa che si è svolta nel quartier generale della Asl, il direttore generale dell’Azienda Sanitaria Michele Caporossi.

I PRIMI OBIETTIVI. L’investimento economico per rinnovare la dotazione tecnologica con nuove attrezzature per migliorare i presidi ammonta a 300mila euro, <spalmati> in tutta la provincia, da Nord a Sud. Dopo dieci anni di attesa è stata indetta la gara telematica per l’acquisto di un ecografo multidisciplinare per il Distretto di Aprilia e Cisterna e la spesa prevista è di 60mila euro, il nuovo macchinario sostituirà quello in uso e di conseguenza miglioreranno le prestazioni per l’area che serve un bacino di utenza di 120mila abitanti. Il nuovo ecografo multidiscplinare sarà a servizio degli ambulatori di Oncologia, Ginecologia, Cardiologia e Diabteologia e a settemnbre è fissata la consegna.

LE NOVITA’. Due nuovi ecografi di ultima generazione ad indirizzo cardiologico invece sono stati assegnati al reparto Utic del Presidio Ospedaliero Dono Svizzero di Formia e l’altro al San Giovanni Di Dio a Fondi per un importo di 95mila euro, due ecografi ad indirizzo ostetrico ginecologico sono in consegna al Goretti e al Dono Svizzero di Formia e permetterano di completare i percorsi di diagnosi prenatale con l’inserimento del test combinato e dell’ecocardiografia fetale: l’importo è di 150mila euro. E infine arriveranno quattro poltrone <bilancia> per la dialisi del Dono Svizzero, queste poltrone consetntiranno di aumentare il numero dei pazienti dializzati. Per le emergenze estive inoltre sono state assunte 32 persone tra infermieri e medici con un contratto a tempo determinato.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto