Ristorante dell'Anno

Gaeta, lo chef pontino Claudio Petrolo premiato a Bibenda

"Coniugo territorio e tradizione con le moderne tendenze della cucina gourmet"

Claudio Petrolo con Sandro Serva di Bibenda 2016

Claudio Petrolo con Sandro Serva di Bibenda 2016

GAETA – Il Ristorante dello chef Claudio Petrolo di Gaeta è stato incoronato “Ristorante dell’Anno” alla 18esima edizione di Bibenda. Non è certo il primo riconoscimento per lo chef originario di Minturno, che ha già ottenuto il “Cappello” dell’Espresso, le due “Forchette” del Gambero Rosso (lo scorso mese) e risalto sulle guide Michelin e Identità Golose. “Si tratta – dichiara Petrolo – di un riconoscimento che mi inorgoglisce, a coronamento del continuo lavoro svolto grazie anche ai miei collaboratori. Il mio ristorante persegue l’eccellenza scegliendo di intrecciare territorio e tradizione con le moderne tendenze della cucina gourmet. Quella di ieri è stata una serata molto bella, alla quale ho potuto conoscere e confrontarmi con produttori di vini, cuochi e gestori di altri ristoranti”.

La Guida Bibenda 2016 diretta da Franco M. Ricci, presidente di Fondazione Italiana Sommelier, di Worldwide Sommelier Association e direttore di Bibenda, è la “Guida ai migliori vini, grappe, oli, birre e ristoranti d’Italia” (curata da Paola Simonetti, con una squadra composta da 40 collaboratori, tutti sommelier).

CHI E’ PETROLO – Formatosi alla città del gusto del Gambero Rosso, Claudio Petrolo ha proseguito il suo percorso in giro per l’Europa; ha affinato la sua preparazione presso il Racò de Can Fabes a Sant Celoni (Barcellona), guidato dello Chef Santi Santamaria (3 stelle Michelin); El Celler de Can Roca, a Girona dello Chef Joan Roca, (3 stelle Michelin); la Reserva de Beaulieu a Beaulieu sur Mer (Francia) con lo Chef Oliver Samson, (2 stelle Michelin); La Terrazza dell’Hotel Eden, a due passi da via Veneto a Roma.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto