il 19 e 20 ottobre

All’Archivio di Stato di Latina trecentomila documenti sui confinati di Ponza e Ventotene

5000 fascicoli e tante storie divenute digitali: due giornate di studio per parlarne

sorvegliati-e-confinatiLATINA – Cinquemila fascicoli che contengono oltre 300.000 documenti della Seconda Guerra mondiale sono quelli conservati dall’Archivio di Stato di Latina che riguardano i confinati politici di Ponza e Ventotene e i Fascicoli dei radiati dal Casellario centrale, ricevuti dalla Questura di Latina. Un patrimonio interessantissimo di storie del territorio che l’ente ha “riscoperto” nel momento in cui si è posta la questione di digitalizzarli.

“Nel corso di questi anni – spiega il direttore Marilena Giovannelli –  all’ordinamento e alla schedatura informatizzata di queste carte, si sono affiancate diverse iniziative volte a svilupparne la conoscenza, come le riproduzioni dei fascicoli di Sandro Pertini, Altiero Spinelli e del manifesto di Ventotene, conservati da questo Archivio. Nell’ambito di una consolidata collaborazione, l’Istituto di Scienze Umane e Sociali (ISUS) ha dato vita ad uno spettacolo teatrale dal titolo “Gli anonimi”, ha realizzato un DVD donato al Museo storico della Liberazione sull’antifascista Silvio Campanile, ha rivolto l’attenzione al ruolo delle donne nei luoghi del confino”. Un’opera che ha lasciato insoluto però il problema della consultabilità e fruibilità della documentazione in questione, che potrebbe aprire vie nuove nella lettura dei fatti storici che tanto hanno influenzato la vita sociale del Paese successiva a quegli anni.

E’ proprio verso questo traguardo che sono rivolte due giornate di studio sul tema “Sorvegliati e confinati dell’Italia fascista. Archivi e usi storiografici delle fonti”, organizzate per il 19 e 20 ottobre e rivolte principalmente alle nuove generazioni, a studenti e  ricercatori, e in genere ai cittadini che – spiega ancora la direttrice dell’Archivio di Stato di Latina –  potranno rievocare sentimenti e testimonianze di un recente passato, anche attraverso una  presentazione teatrale del laboratorio ISUS”.

L’appuntamento,  realizzato con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei ministri, della Regione Lazio, della Provincia e Comune di Latina, in collaborazione con l’ISUS, si terrà mercoledì 19 ottobre dalle 15,30 e il 20 ottobre dalle 9, nella sede del Circolo cittadino di piazza del Popolo. Parteciperanno illustri storici, come Giovanni De Luna e Giovanna Tosatti.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto