Dove vanno le nuvole

Migranti, in un documentario di Massimo Ferrari l’Italia dell’accoglienza-modello

L'ultimo lavoro del regista di Latina debutta alla Camera, poi a maggio su Sky arte

LATINA – Si chiama Dove Vanno Le Nuvole e racconta attraverso l’esperienza di quattro diversissime città, Treviso, Padova, Bologna e Riace, altrettante mirabili esperienze di accoglienza, il documentario del regista di Latina Massimo Ferrari. Un viaggio nell’Italia virtuosa dell’Emergenza Migranti: “Modelli di convivenza sorprendenti, umanità in movimento”, spiega il regista che ci porta a Treviso dove Antonio, professore di Storia e Filosofia al Liceo Classico, ha deciso insieme a sua moglie e ai figli di sperimentare una forma di accoglienza personale diventando un laboratorio per nuove forme di accoglienza diffusa in famiglia. E poi a Riace dove il sindaco Domenico Lucano grazie al suo modello di accoglienza è considerato il terzo miglior sindaco al mondo dal “World Mayor Prize” ed è entrato nella classifica della rivista americana Fortune unico italiano tra le 50 personalità più influenti del mondo. A Bologna, Pietro, regista della Compagnia Cantieri Meticci, passa giorni e sere a lavorare con un gruppo eterogeneo formato da migranti ospiti nei Centri accoglienza e cittadini italiani. E infine a Padova turisti, migranti e persone in emergenza abitativa coesistono e convivono.

Il doc di Massimo Ferrari  sarà proiettato alla Camera dei Deputati lunedì 6 marzo, in anteprima mondiale. Prodotto da Gaia Capurso per MaGa Production  DOVE VANNO LE NUVOLE andrà in onda a maggio su Sky Arte HD (canali 120 e 400 di Sky).

Il regista di Latina Massimo Ferrari con il sindaco di Riace Domenico Lucano durante le riprese del doc Dove Vanno Le Nuvole

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto