la lettera

Vigilia di fallimento del Latina Calcio, Coletta scrive alla città

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

LATINA – Non parla solo da sindaco, ma da calciatore che ha indossato la maglia nerazzurra e da tifoso, il primo cittadino di Latina Damiano Coletta che oggi alla vigili della sentenza di fallimento del Tribunale Fallimentare prende carta e penna e scrive alla città, lanciando un appello anche all’ imprenditoria sana perché supporti il movimento sportivo  Riceviamo e volentieri pubblichiamo 

Oltre al Primo cittadino,
parla l’ex capitano del Latina Calcio.
Parla l’ex dirigente che in uno dei momenti più bui della storia del Latina Calcio si è impegnato, insieme a tanti concittadini, a ricostruire una nuova società ripartendo dalle categorie inferiori.
Parla il tifoso che tutte le domeniche ha a cuore le sorti della maglia nerazzurra.

Domani, giovedì 9 marzo, è un giorno importante per il presente e soprattutto per il futuro del Latina Calcio. Da Primo cittadino auspico che si possa trovare una soluzione che, nell’ambito di un percorso di legalità e di rispetto di regole e normative, possa garantire la possibilità di un futuro migliore in termini di stabilità, solidità e soprattutto di immagine societaria. Cosicché il calcio a Latina sia in grado di meritare, anche su questi aspetti, l’importante categoria che occupa. E rispetto a questo, sempre da Primo cittadino, faccio appello all’imprenditoria locale affinché supporti tutto il movimento sportivo della città.

Da ex capitano, da ex dirigente, da tifoso auspico che, sempre nel rispetto delle regole e delle leggi, Latina possa continuare a sostenere la propria squadra e a sperare in una salvezza da conquistare sportivamente e con merito sul campo.

Il Sindaco
Damiano Coletta

5 Commenti

5 Commenti

  1. Roberto Cacciapuoti

    Roberto Cacciapuoti

    8 Marzo 2017 alle 13:42

    Che notizia

  2. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    8 Marzo 2017 alle 13:46

    Sì Damiano secondo me però non ti sei reso conto dei buffi e, sono tantissimi i buffi fatti alla faccia di chi dentro quello stadio per entrare fa l’abbonamento e paga il biglietto. Io sono contento se la società sportiva calcio fallisce perché almeno c’è chi non ci mangia più fittiziamente ingannando un intero popolo fatto di onesta e, buona gente. Parlo da ex tifoso e, con l’immagine di mio padre Vigile Urbano per trentacinque anni in Latina specie sotto il comune. Di una cosa mi dispiace ed è che se fallisce la società sportiva calcio quel sorriso in viso di un Bambino visto nel settore giovanile non sorride più. Anche se può sempre ripartire da zero con soci bravissimi così come Michele Condò anche se è difficile si trovino ancora in giro Uomini valorosi come l’unico vero Presidente della U.S Latina Calcio Michele Condò.

    • Guido Ambroselli

      Guido Ambroselli

      8 Marzo 2017 alle 20:19

      Concordo con te in tutto ma alle parole sono contento che il Latina calcio fallisce proprio non t seguo…ci hanno mangiato, hanno fatto di tutto ma ora questa gente non c è più e non capisco perché si debba affondare questo club per colpe commesse da altri che comunque sia sono ancora in giro a far danni…

    • Germano Buonamano Mancaniello

      Germano Buonamano Mancaniello

      8 Marzo 2017 alle 20:31

      In realtà c’è un valido motivo per quella frase. A me neanche i rappresentanti della nuova società sportiva calcio mi piacciano per me l’unico vero Presidente socio azionario è Michele Condò quando mi trovi un socio come lui allora possiamo parlare.

    • Germano Buonamano Mancaniello

      Germano Buonamano Mancaniello

      8 Marzo 2017 alle 20:35

      Aggiungo anche che quando te eri al mare in una stagione estiva io ti ho pulito e, solo li mi ci sono spezzato la schiena in settore giovanile Maggio Giugno Luglio ed Agosto e nemmeno sono stato pagato di euro duecentocinquanta. Poi sta sereno che non parli cn uno che non sa le cose. Distinti saluti lascia stare il commento come sta scritto per me va tutto bene.
      è più una questione mia personale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto