WATERPOLO SERIE A2 GIRONE SUD

Latina Pallanuoto: resta fuori Parisi dopo Salerno

RN SALERNO-LATINA PALLANUOTO 12-4 (0-1)(3-0)(5-1)(4-2)

LATINA- La Latina Pallanuoto sul campo della quarta in classifica Rari Nantes Salerno (38 punti) a meno cinque giornate dalla fine del campionato di Serie A2 Girone Sud resta a 27 punti e torna a casa con il negativo risultato di 12-4 in favore dei padroni di casa. Il commento di Coach Tofani a fine partita “purtroppo abbiamo commesso troppe ingenuità sia tattiche che comportamentali. Abbiamo avuto un buon inizio mettendo pressione alla RN Salerno, ma non siamo stati capaci neanche di tirare in porta sulle tre superiorità numeriche avuto nel primo quarto. Dopo essere andati sotto 3 a 1, è stato un monologo del Salerno. Noi ci siamo innervositi e non siamo stati in grado di reagire. Complice, forse, anche qualche decisione arbitrale un po’ troppo affrettata, come nel caso della brutalità su Parisi. Sarà importante riprendere a lavorare con la giusta motivazione in vista della prossima partita in casa contro il Bari“.

Nonostante il primo quarto positivo chiuso per 0-1 in favore dei nerazzurri firmato Sabioni, nel secondo quarto aumentano gli errori per i ragazzi di Tofani che rendono vita facile agli avversari alla “Viatle” di Salerno. Secondo periodo tutto giallorosso, il risultato sul tabellone segna 3-1 al cambio di campo con Latina sotto di due lunghezze. Resta aperta la partita nel terzo quarto fino a quando le distanze non sono troppo lontane nella possibilità di recuperare, i giallorossi conducono il gioco con i nerazzurri che non riescono a trovare le giuste conclusioni. Nell’ultimo quarto il tandem arbitrale si erge a protagonista di uno spettacolo ormai ai titoli di coda, fischiato con troppa facilità un fallo di brutalità a Parisi sui due metri costringendo a stare fermo per due turni. Dopo i 4 minuti di inferiorità numerica, questa volta ad uscire per gioco violento è D’Angelo, reo di un fallo su Sabioni autore di due gol insieme a Mauti, anche in questo caso con un fischio molto forzato quasi a recuperare il precedente errore arbitrale. Seconda sconfitta consecutiva che si chiude con un netto 0 su 7 in superiorità decretando il risultato finale di 12-4 con i padroni del campo che si sono dimostrati tali. La delusione del centroboa Marco Parisi dopo la partita “a prescindere dalla partita è stato sbagliato il nostro approccio, loro hanno meritato la vittoria senza dubbi ma ci sono state delle decisioni arbitrali discutibili, mi è stata fischiata una brutalità che ha dell’assurdo. Non tanto il danno procurato dalla partita, era l’ultimo tempo ed eravamo già sotto di 5 gol, oggi mi ritrovo a scontare una squalifica di due giornate senza aver fatto nulla quindi resta tanta amarezza da questo punto di vista ma sono sicuro che i miei compagni daranno il massimo, così come abbiamo sempre fatto, per onorare questo campionato fino all’ultima giornata“. Prossimo appuntamento casalingo per i pontini che tra le mura amiche di Anzio affronteranno la formazione pugliese Waterpolo Bari sabato 29 aprile alle 15.00 per l’ottava giornata di ritorno.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto