le esequie

L’addio a Bovina, gli sarà intitolata un’area del Monumento Naturale di Monticchio

La promessa del sindaco di Sermoneta Claudio Damiano. Coletta: "Ricordiamolo proseguendo il suo impegno per l'ambiente"

LATINA – “Noi faremo il Monumento Naturale di Monticchio, ma non ci sarà più nessuno a raccontarlo come era capace di farlo lui. A Giancarlo dedicheremo un piccolo spazio in quell’area, perché è quello che avrebbe voluto”. E’ la promessa fatta dal sindaco di Sermoneta Claudio Damiano nella chiesa di San Francesco dove sono state celebrate questa mattina le esequie di Giancarlo Bovina, il geologo ambientale scomparso nella Selva Del Lamone mentre era in escursione in uno dei luoghi che amava di più.

Al termine della funzione religiosa ha portato il suo  saluto anche il sindaco di Latina Damiano Coletta: “Lo trovavi sempre presente, Giancarlo non si è mai tirato indietro. Qui oggi sono rappresentate Sermoneta, Ninfa, Fogliano, lui era tutto questo. Noi dobbiamo ricordarlo proseguendo il suo impegno per l’ambiente”.

In chiesa lo hanno ricordato commossi gli amici e colleghi di una vita e la Fondazione Caetani per la quale aveva curato la realizzazione dell’area rinaturalizzata di Pantanello. Tutti consapevoli della grande eredità spirituale che lascia, una sorta di vademecum per chi è chiamato a scegliere quale futuro dare al nostro territorio ma anche per quanti credono nel valore dell’ambiente e nella forza del paesaggio.

1 Commento

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto