VOLLEY

Top Volley: Il bilancio di #Accendiamoilrispetto con AbbVie

Bilancio annuale per il progetto etico promosso dagli atleti del club di serie A

LATINA – Oggi presso la sala De Pasquale del Comune di Latina si è tenuta la conferenza stampa della Top Volley Latina, moderata da Giuseppe Baratta, che in collaborazione con AbbVie ha presentato il bilancio annuale del progetto etico #Accendiamoilrispetto. Hanno portato in 13 scuole temi importanti come il cyberbullismo e la violenza grazie al volto dei campioni del club pontino che hanno parlato di rispetto delle regole e verso gli altri a 5.500 studenti.

Presente anche il sindaco Damiano Coletta, che da ex giocatore e amante dello sport non solo si complimenta con la società per l’impegno nel portare avanti il progetto ma spiega quanto sia importante imparare proprio dallo sport e dai valori e principi sani che trasmette come il rispetto delle regole che si può trasferire nella vita di tutti i giorni.

Passa la parola al Sostituto Procuratore di Latina, Luigia Spinelli che resta entusiasta della continuità del progetto #Accendiamoilrispetto portato nelle scuole dalla Top Volley e AbbVie “è importante far crescere i ragazzi nel modo giusto, trasmettendo quei valori per farli diventare persone vincenti nella vita e non è un caso che questo messaggio provenga dagli atleti vincenti, ragazzi che hanno vinto sacrificandosi e senza prendere scorciatoie” continua il Sostituto Procuratore “si vince rispettando le regole e non violandole, facendo squadra quindi sostenendosi l’un l’altro ed è questo il messaggio che lo sport veicola ed è giusto che arrivi nelle scuole“. Il cyberbullismo è un problema grave oggi, un reato. Luigia Spinelli parla di ‘violenza spersonalizzata’ si pensa di non fare del male nascosti dietro lo schermo del computer invece incrementa la cattiveria e ricorda a tutti i giovani di restare lontani dalla criminalità che non porta a nulla di buono.

Il nostro obiettivo è avere un impatto significativo sulla vita delle persone” ha spiegato l’ingegner Francesco Tatangelo, direttore dello stabilimento AbbVie Italia “con questo approccio affrontiamo anche l’ impegno in tema di responsabilità di impresa cercando di massimizzare il nostro contributo per la crescita della società.Si può tracciare un bilancio certamente positivo per questa esperienza, che ha visto presenti molti professionisti in numerose scuole del territorio insieme ai campioni della Top Volley Latina per trasmettere informazioni e suggerimenti utili in tema di tutela dell’ambiente, educazione al rispetto del prossimo e delle regole, prevenzione del cyberbullismo. Come AbbVie abbiamo partecipato a questa iniziativa con entusiasmo per continuare a contribuire attivamente allo sviluppo sostenibile e alla crescita sociale delle comunità in cui operiamo”. Presente anche il portavoce e Capo di Gabinetto della procura di Latina Manuela Iaione che spiega le regole non scritte del bullismo contrapposte a quelle dello sport.

Quest’anno ci siamo divertiti a girare per le scuole, abbiamo parlato anche con studenti che avevano trattato l’argomento del bullismo e quindi erano molto preparati”  ha aggiunto il campione olimpico Alessandro Fox Fei, opposto della Top Volley Latina – “Bisogna prestare molta attenzione, parlo anche da genitore: i mezzi di comunicazione possono essere molto pericolosi se usati male. Sono rimasto molto colpito e mi sono sentito onorato di aver fatto la mia parte”. Anche  Alessio, alunno della scuola media Giuseppe Giuliano, ha preso la parola analizzando e identificando il cyberbullismo “la cosa che mi fa tanto arrabbiare non è tanto il bullo, che può essere combattuto dalla Polizia, quanto le persone che gli stanno intorno che sono complici e lo istigano”. Chiude il direttore sportivo della Top Volley Candido Grande che ha portato la sua testimonianza “spero che il progetto possa continuare anche nella prossima stagione, ringrazio gli studenti, i dirigenti scolastici, i professori e tutti coloro che rendono possibile questa iniziativa senza dimenticare anche il progetto che portiamo avanti con l’associazione di atleti speciali della Lucky Friends di Lamezia Terme”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto