166° festa della polizia

Latina, reati in diminuzione del 15% In provincia il calo medio è del 10%

L'inversione più marcata per rapine e furti, aumentano i casi di percosse

LATINA – La voce che balza subito all’occhio riguarda il capoluogo dove i reati sono calati del 15% (da 6763 a 5741). In tutta la provincia di Latina la diminuzione invece è più contenuta e si attesta intorno al 10%. Aumentano arresti e denunce. E’ scritto nel rapporto della Questura stilato in occasione del 166° anniversario della Fondazione della Polizia che si festeggia oggi come da tradizione, anche a Latina.

ASCOLTA IL QUESTORE

Il periodo di riferimento è marzo 2017-febbraio 2018 e solo alcuni piccoli comuni fanno meglio del capoluogo, con il record di Prossedi (-47%), mentre negli altri comuni grandi del territorio, la variazione negli ultimi dodici mesi appare allineata a Gaeta (-15%) e più contenuta o addirittura invariata, ad Aprilia -10%, Cisterna -10%,  a Formia -7%, a Fondi -4% e a Terracina -1%, solo per citarne alcuni.

Ma che cosa è che contribuisce principalmente al segno meno? Scorrendo i dati provinciali ci si accorge di un crollo verticale di rapine in banca e negli uffici postali (-60% e -75%), mentre meno marcata è la diminuzione delle rapine nei negozi scese da 43 a 37. Calano anche i furti, -14% quelli in abitazioni; la metà rispetto al precedente riguarda quelli commessi negli uffici pubblici; -12% è invece il dato che riguarda gli esercizi commerciali.

A preoccupare di più sono i casi di percosse che la cronaca ci racconta avvenuti quasi sempre in ambito familiare: sono cresciuti del 10% in provincia e del 27% nel comune di Latina.

Quanto all’azione di contrasto al traffico di stupefacenti, è sintetizzata dal dato relativo ai chili di droga sequestrati: 31 kg di hashish, 15 di cocaina e quasi 6 di altre droghe.

Sempre oberato l’ufficio immigrazione che ha consegnato 19720 permessi di soggiorno in aumento  rispetto ai 15807 dell’anno precedente, un lavoro crescente soprattutto a fronte  del maggiore afflusso di richiedenti asilo che fuggono – spiegano dalla Questura – da territori interessati da crisi umanitarie.

I dati saranno illustrati e commentati dal Questore Carmine Belfiore (nella foto)in occasione della cerimonia in programma nel pomeriggio, alle 17,30, al  teatro Ponchielli. Lo slogan della giornata è Esserci Sempre.

2 Commenti

2 Commenti

  1. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    10 Aprile 2018 alle 7:51

    E con i tossicodipendenti italiani che spacciano e si bucano davanti all’ ingresso principale dell Ospedale Santa Maria Goretti, come la si mette?, sono decenni che va avanti questa storia perché li c’è il Sert prima il metadone poi l’eroina iniettata in vena incuranti dei passanti ma la videosorveglianza dove caxxo sta Questore e se c’è è veramente attiva?, no!.

  2. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    10 Aprile 2018 alle 7:54

    Giornalista tu dove caxxo vivi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto