a cisterna

Infiltrazioni al Punto di Primo soccorso, crolla il controsoffitto

Asl: "Stiamo approfondendo" . Simeone (FI): "Si faccia chiarezza"

CISTERNA –  Al punto di primo soccorso di Cisterna a  causa di infiltrazioni d’acqua si sono staccati dal solaio del soffitto pezzi di controsoffittatura. E anche se il fatto non ha provocato alcun danno alla struttura, né feriti, la dice lunga sullo stato di alcune strutture sanitarie. L’area è stata isolata e le attività del presidio non hanno subito interruzioni o rallentamenti. “La Direzione sta approfondendo le cause di quanto accaduto e dalle prime evidenze non sono da ricondurre a disattenzioni nelle attività di manutenzione dell’immobile”, si legge in una nota della Direzione Aziendale.

La causa  del distacco – secondo il Comune che ha eseguito un sopralluogo con i vigili del fuoco -è  una perdita d’acqua da una tubazione del piano superiore che ha impregnato i pannelli in cartongesso così da appesantirli e farli distaccare dal controsoffitto.

Chiede chiarezza il consigliere regionale di Forza Italia Giuseppe Simeone, presidente della commissione Sanità: ” E’ solo un caso che nella stanza interessata dal cedimento non ci fosse nessuno. Di fronte all’accaduto una domanda sorge spontanea. Qualcuno doveva controllare e non lo ha fatto? Il crollo del soffitto dimostra che le strutture sanitarie sono obsolete, prive di adeguata manutenzione. Nella Asl di Latina sicuramente qualcuno ha il compito di vigilare su questi aspetti, di metterli in evidenza e di risolverli. Ci auguriamo che il direttore generale della Asl di Latina, Giorgio Casati, faccia immediatamente chiarezza sull’accaduto”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto