raccolta rifiuti

Abc, Zuliani: ” Conti sbagliati e il Consiglio comunale non viene informato”

Dopo l'ultimo accesso agli atti la consigliera Pd spiega: "Ecco perché i costi lieviteranno"

Shares

LATINA – Ha presentato   – come spesso accaduto durante questa consiliatura  – richiesta di accedere agli atti della Abc, spinta dalle dimissioni del dirigente all’ambiente Sergio Cappucci. E, una volta avute le carte, ha rilevato “importanti fatti di cui il consiglio comunale non è mai stato reso partecipe”. Nicoletta Zuliani del Pd non ha dubbi: “ABC è un costo incontrollato: esattamente ciò che non dovrebbe essere”.

La consigliera di opposizione evidenzia “problemi che riguardano la revisione del contratto che inevitabilmente dovremo attuare perché nel 2018 non inizierà nessuna differenziata spinta”, e non si raggiungerà il 40% della raccolta differenziata come invece previsionato e che “la mancata erogazione del mutuo da parte della cassa depositi e prestiti è la causa principale di questo ritardo che comporterà la revisione del contratto che il 5 luglio ABC ha chiesto all’Ente in una nota. Rivedere un contratto significa modificarne principalmente i numeri economici. Ed evidentemente non saranno a favore del Comune”.

IMPOSSIBILE NEL 2018 AUMENTARE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA – L’azienda  – secondo quanto scrive in una lunga nota la consigliera –  sostiene l’impossibilità di poter procedere ad un ampliamento della raccolta differenziata per tutto il 2018, il che rende il servizio di ABC identico a quello della LATINA AMBIENTE del 2017. Ecco perché l’azienda speciale richiede che venga corrisposto mensilmente lo stesso importo di canone oltre i 4 primi mesi del 2018 e per tutto il 2018. Chi pagherà? E la cosa più grave  – conclude Zuliani  – è che nessuno  ha fatto menzione di questi problemi al consiglio comunale.

COMMISSIONE URGENTE – La richiesta è di convocare con urgenza una commissione per audire i direttori dell’esecuzione del contratto per conoscerne lo stato di attuazione, e sapere come l’ABC intende modificare il contratto e soprattutto quali saranno le ripercussioni economiche a carico del Comune.

1 Commento

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto