il processo

Poliziotti picchiati, condannato a 2 anni il giovane del Gambia arrestato in Via Cairoli

Difficile anche il trasferimento in Tribunale

LATINA – Questa mattina si è tenuto presso il Tribunale di Latina il processo per direttissima nei confronti del cittadino del Gambia arrestato nella giornata di ieri dagli uomini della Squadra Volante per resistenza , lesioni e tentata evasione; il processo si è concluso con la condanna del giovane a due anni e due mesi di reclusione; concluso il processo, lo stesso è stato trasferito nel carcere di Latina.

Lo straniero, che già nella giornata di ieri aveva procurato con la sua condotta violenta lesioni agli operatori di polizia, ha continuato per tutta la notte all’interno delle celle di sicurezza, ad urlare ed inveire contro i poliziotti, necessitando più volte l’intervento delle volanti per riportarlo alla calma; medesimo comportamento aggressivo e violento ha avuto questa mattina quando ha dovuto lasciare la Questura per essere condotto in Tribunale per il processo.

2 Commenti

2 Commenti

  1. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    22 Agosto 2018 alle 20:01

    Due anni?, se era uno italiano come noi erano mazzate dentro le stanze della questura con la paletta a na certa e buttavano le chiavi ed invece al giovanottone del Gambia solo due anni che nemmeno se li fa perché rientra nell indulto e quindi se è incesurato per quel reato se ne sta a casuccia se non addirittura libero.

  2. zietto

    23 Agosto 2018 alle 7:25

    Però ricordiamoci che è un ragazzo in gambia.. non merita il carcere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto