il caso

Latina, sugli autobus fioccano le multe agli studenti con abbonamento scontato

La mamma di un ragazzo: "Cinquanta euro perché non aveva il tesserino rilasciato dal Comune"

(l’abbonamento ridotto senza numero di tessa non è valido)

LATINA – Fioccano le multe sugli autobus del servizio di trasporto pubblico a Latina e  non solo per chi è senza biglietto. Ieri ad essere multati sono stati studenti con tanto di abbonamento pagato. Ecco i fatti.

I controlli di recente sono stati intensificati ed è di queste ore la brutta sorpresa arrivata per alcuni giovani che si sono visti notificare una multa da 50 euro ciascuno per aver esibito l’abbonamento ridotto, cui hanno diritto proprio i ragazzi (al prezzo di 17 euro mensili), perché non avevano trascritto sullo stesso, il numero di tessera rilasciato dal Servizio Mobilità del Comune.

“Nella rivendita presso cui abbiamo acquistato l’abbonamento ridotto, nessuno ci ha detto che era valido solo con l’integrazione dell’altro documento rilasciato dal Comune e non c’era esposto alcun avviso. E non c’è nemmeno scritto sul biglietto. L’abbiamo letto solo dopo, a multa ormai fatta, sul sito del gestore”, dice la mamma del quattordicenne che si è vista consegnare dal figlio la multa salata nonostante avesse pagato l’abbonamento cui ha peraltro diritto.
In effetti facendo un giro su http://www.cscmobilita.com nella sezione dedicata all’abbonamento ridotto si legge: “Da compilare con nome/cognome e numero tessera abbonamento rilasciata dal Servizio Mobilità del Comune di Latina agli aventi diritto secondo quanto indicato sulla pagina del sito web del Comune di Latina“. Dunque è scritto e vale di certo il principio generale di diritto che “ignorantia legis non excusat”, ovvero che la mancanza di conoscenza di una legge o norma che sia, non costituisce scusante per nessuno.

Ma in questo caso sorge anche spontanea una considerazione:  se il controllo è così fiscale, lo dovrebbe essere anche l’emissione e i punti autorizzati dovrebbero vendere abbonamenti scontati solo a chi sia in grado di mostrare la tessera comunale che attesta il diritto a quella riduzione. E comunque dovrebbero avvisare, anche esponendo il regolamento, che il solo possesso del titolo di viaggio venduto non è sufficiente per essere in regola. Ecco perché la sanzione appare iniqua.

La nostra lettrice si chiede: “Visto che lo studente e gli altri con lui erano  in possesso di un regolare abbonamento che gli è stato venduto e che hanno pagato senza dover mostrare alcuna tessera, non sarebbe stato più giusto dar loro un avvertimento prima di sanzionarli?”.

La multa è anche salata: 50 euro entro 5 giorni; 100 euro a partire dal 6° giorno e fino a 2 mesi; 200 se pagata oltre i due mesi.

27 Commenti

27 Commenti

  1. Manlio Cuccaro

    Manlio Cuccaro

    30 Agosto 2018 alle 11:58

    Prima gli italiani, ma anche l’italiano però

  2. Nunzia Pagano

    Nunzia Pagano

    30 Agosto 2018 alle 12:02

    Manlio Cuccaro noi italiani non abbiamo un bel niente. L altro giorno mi sono trovata sul pulman sono saliti 7 indiani di cui solo 1 forse aveva un biglietto e non gli è stato detto un bel nulla, al che sale un ragazzotto con due biglietti non timbrati e L autista ci si è messo di punta pur di farsi vedere il biglietto perché non ci credeva che lo aveva appena timbrato. Io dico noi dobbiamo rispettare ed è giusto xk è il nostro paese e se non lo facciamo ecco ciò che succede. Ma loro? Perché hanno sempre un qualcosa che a noi non daranno mai?

  3. Manlio Cuccaro

    Manlio Cuccaro

    30 Agosto 2018 alle 12:09

    Vai a cogliere i pomodori a 2 euro l’ora poi mi racconti. E la prossima volta prenditela con l’autista

  4. Giuseppe Paciolla

    Giuseppe Paciolla

    30 Agosto 2018 alle 12:16

    Manlio Cuccaro che risposta e questa? Qua si parla di biglietti di abbonamenti e tu te ne esci vai pure tu a raccogliere pomodori a 2€ all’ora Boooo

  5. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    30 Agosto 2018 alle 12:17

    Manlio Cuccaro con due euro l’ora il biglietto lo si può acquistare benissimo non è che per gli Indiani che lavorano nei campi è diverso, giusto per un appunticino a prescindere.

  6. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    30 Agosto 2018 alle 12:20

    A prescindere dagli Italiani e da chi lavora nei campi non è che fa differenza nel bel mentre la differenza si vede dal menefreghismo assoluto da parte di chi ci viaggia e il biglietto è un miraggio, va detto.

  7. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    30 Agosto 2018 alle 12:21

    A prescindere da chi viene in Italia e fa quel che caxxo gli pare in ogni ove, giusto per un appunticino.

  8. Antonello Mas

    Antonello Mas

    30 Agosto 2018 alle 12:23

    Segnalare l’autista che non fa il suo dovere di verificare il biglietto a TUTTI.

  9. Nunzia Pagano

    Nunzia Pagano

    30 Agosto 2018 alle 12:31

    Io ce vado e ce so annata pure a lavora in campagna e non me so mai fatta nessun tipo di problema.. ma sicuramente nel mio paese ciò di cui usufruisco pago sempre a prescindere da qualcun altro.. quindi sta risposta te la potevi risparmiare che non c’entra proprio niente con ciò che si dice.

  10. Mirko Mirketto Pennini

    Mirko Mirketto Pennini

    30 Agosto 2018 alle 12:35

    Nunzia Pagano lascia perde sto comunisti vogliono avere sempre ragione anche quando devono stare zitti

  11. Manlio Cuccaro

    Manlio Cuccaro

    30 Agosto 2018 alle 13:09

    Germano Buonamano Mancaniello “a prescindere”, vedo che l’hai letto da qualche parte e ti piace tanto. Uno: gli indiani a Latina non lavorano nei campi ma vengono sfruttati. Due: in Italia vengono sfruttati da italiani che fanno come gli pare. Tre: non credo che tu sia riuscito a leggere fino a qui, ma in caso, dopo aver cercato di tradurre il tuo scritto, se proprio la “signora” era sicura che gli indiani avessero un biglietto solo, perché non ha protestato in quel momento? Un “appunticino’…

  12. Manlio Cuccaro

    Manlio Cuccaro

    30 Agosto 2018 alle 13:09

    Giuseppe Paciolla se non riesci a leggere e a comprendere non è colpa mia. Vedi se c’è un cantiere nei paraggi…

  13. Nunzia Pagano

    Nunzia Pagano

    30 Agosto 2018 alle 13:14

    non do spiegazioni a te, io L ho detto e comunicato a chi di dovere in quel momento. Ma le risposte “te le lascio immaginare” sempre se le sai tu.

  14. Manlio Cuccaro

    Manlio Cuccaro

    30 Agosto 2018 alle 13:34

    Il Google translator non funziona…

  15. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    30 Agosto 2018 alle 13:56

    Antonello Mas ci sono i super visori che molto super visori non sono, l’autista è autista è addetto alla guida del mezzo.

  16. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    30 Agosto 2018 alle 14:01

    Manilo Manlio Cuccaro ma de che caxxo stai a parla? Ma tu vuoi insegnare a me come funziona il sistema? Lo sanno pure gli asini che gli Indiani so sfruttati dagli Italiani ma il caporalato e un conto anche se il gruppo è capitanato dai loro stessi connazionali per dirtene la mafia nigeriana, secondo poi ti do un consiglio smettila di scrivere stronzate un biglietto può essere pagato cmq altrimenti non ci si va in pullman se non paghi.fatti da parte.

  17. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    30 Agosto 2018 alle 14:04

    Manlio Cuccaro io a te ti do lezioni di vita in riguardo ma de caxxo stai a parla?, dopo che hai cercato di tradurre il mio scritto? ma te sei reso conto de quello che hai scritto te fenomeno?.

  18. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    30 Agosto 2018 alle 14:05

    Manlio Cuccaro a te io insegno come funziona tutto il sistema conosci la parola Sistema fenomeno?.

  19. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    30 Agosto 2018 alle 14:20

    Manlio Cuccaro sentiamo chi èra il caporale fisso nei campi dove lavoravano le 12 vittime morte per colpa di un incidente stradale recentemente avvenuto in Puglia?

    Sai chi èra? un loro stesso connazionale con il mezzo sotto l’albero al fresco che aspetta quando staccano i braccianti agricoli e così gli altri capito sapientone? altro che se vuoi ti parlo in faccia ci vediamo e ti spiego il sistema.

  20. Le stelline di pasta

    30 Agosto 2018 alle 15:59

    E’ ovvio che nessuno dovrebbe pagare ed i ragazzi fare ricorso tutti in blocco

  21. Gianluca Cristiano

    Gianluca Cristiano

    30 Agosto 2018 alle 16:29

    Ma chi cazzo le paga le multe!

  22. Antonella Scalco

    Antonella Scalco

    30 Agosto 2018 alle 16:38

    Robba da matti..ci sarà una guerra a latina vergognosi…metteteve le magliette rosse….infami

  23. Carmine Chietti

    Carmine Chietti

    30 Agosto 2018 alle 18:41

    Fascisti di merda, pur di fare cassa se le inventano tutte.

  24. Lorenzo Write

    Lorenzo Write

    30 Agosto 2018 alle 19:13

    Comunque fanno schifo veramente l altra sera agli italiani hanno fatto la multa ai marocchini li hanno fatti scende che schifo totale ci vorrebbe una bomba hanno cambiato gestore e vogliono fare i soldi in più. Per un semplice codice hanno fatto la multa senza parole.

  25. Pedrazzini Luca

    Pedrazzini Luca

    30 Agosto 2018 alle 21:51

    Manlio Cuccaro un mago della democrazia. Le leggi. Sono e devono essere uguali x tutti. Essere povero o lavorare x poco non autorizza l illecito. Ahh. Se e’ sgrammaticato e privo di sintassi puoi correggere, ma il concetto rimane, per chi dopo lo studio ha assimilato. Buona serata

  26. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    30 Agosto 2018 alle 22:57

    Buonanotte come se scrive, co’l’H?

  27. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    30 Agosto 2018 alle 23:03

    A proposito Manlio Cuccaro Gli Dei ci proteggeranno da Martina state tranquilli e però, sta Diciotti improvvisamente stranamente spalanca le porte del Vaticano strano ma vero cinquanta anni che Lampedusa raccoglie i migranti nun se mai visto nessuno ma con il Governo Giallo Verde tutto di un tratto appare Martina sulla Diciotti come il santo protettore e il Vaticano che apre le porte del signore ma fino ad adesso dove caxxo erano?.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto