l'operazione

Latina, sgomberati gli appartamenti del clan confiscati e rioccupati in Via Gran Sasso e Via Selene

La Questura ha coordinato le operazioni. I beni tornano all'Agenzia

LATINA – Sono stati sgomberati questa mattina a Latina due immobili già confiscati e rioccupati abusivamente dal clan Ciarelli-Di Silvio. Il blitz è scattato in Via Gran Sasso d’Italia 12 e in Via Selene, 7  dove vivevano alcuni appartenenti al noto clan criminale stanziale, dopo che i controlli sul territorio effettuati negli ultimi tempi avevano verificato l’avvenuta occupazione dei due appartamenti già assegnati all’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la Destinazione dei Beni Sequestrati e Confiscati alla Criminalità Organizzata.

L’operazione è stata preparata in Prefettura nel corso di una riunione del Nucleo di Supporto per i Beni Sequestrati e Confiscati,  e oggi una task force composta dalla Polizia anche con la Polizia Locale del Comune di Latina, i Servizi Sociali e l’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la Destinazione dei Beni Sequestrati e Confiscati alla Criminalità Organizzata, coordinati dalla Questura, hanno ripreso possesso dei due appartamenti.

“I servizi di ordine e sicurezza pubblica, ai quali hanno contribuito gli operatori del IV Reparto Mobile di Napoli, non hanno fatto registrare alcuna criticità”, si legge nella nota della Questura di Latina.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto