l'inchiesta

Bimbo morto in auto con la mamma, il cordoglio del sindaco Coletta e di Latina

Il piccolo fino a Natale aveva frequentato la scuola primaria Vito Fabiano di Borgo Sabotino

(nella foto l’abbraccio di Antonio alla mamma Ioana)

LATINA – Il Sindaco di Latina Damiano Coletta e l’Amministrazione comunale tutta si stringono attorno alla famiglia del piccolo Antonio, improvvisamente scomparso ieri a Roma in seguito ad un malore in auto. Antonio e la sua famiglia fino a dicembre scorso abitavano a Borgo Sabotino e il bimbo frequentava la IV elementare all’Istituto Vito Fabiano. «Siamo addolorati per quanto accaduto – dichiara il Sindaco Coletta -, a nome della città di Latina esprimo con affetto tutta la nostra vicinanza alla famiglia del piccolo Antonio».

Il bambino secondo quanto si apprende era partito con la mamma e la zia dalla sua nuova casa di Ostia, per essere portato ad un appuntamento con l’allergologo al San Camillo di Roma dove non è mai arrivato. Una crisi respiratoria fatale che solo l’autopsia dirà da che cosa è stata causata, gli ha stroncato la vita sulla Cristoforo Colombo nonostante l’arrivo dell’ambulanza e dell’automedica scortate dalla polizia municipale sia avvenuto in circa 6 minuti dalla chiamata al 118.

La notizia ieri è piombata come un macigno sulla scuola di Latina che il ragazzino aveva frequentato sin dalla prima elementare quando viveva nella frazione di Sabotino. Secondo quanto raccontato dalla mamma al Messaggero, Antonio il 2 aprile era stato colto da una crisi respiratoria proprio mentre veniva visitato da un allergologo che lo aveva inviato al pronto soccorso con l’ambulanza.

7 Commenti

7 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto