la sentenza

Corden Pharma licenzia, il giudice annulla la decisione e ordina il reintegro

La Confail: "Diritti sotto attacco, noi ci battiamo per farli rispettare"

LATINA – Il licenziamento è nullo e il lavoratore va reintegrato nel suo posto. E’ quanto ha deciso il  giudice del lavoro del Tribunale di Latina che ha dato torto all’azienda Corden Pharma Latina S.p.A.. “Il lavoratore, occupato sin dal 1984, era stato licenziato il 30.04.2018 sulla base di una serie di addebiti poi risultati inesistenti o non provati o tenui e non congrui a giustificare la grave sanzione”, dicono dalla Confail che dopo aver seguito il caso, con il segretario nazionale Gianni Chiarato,  dà notizia della sentenza e sottolinea la necessità di battersi oggi più che mai per i diritti dei lavoratori.

“Emerge dagli atti del processo  – aggiunge il sindacalista – e della motivazione del Giudice, l’estrema approssimazione e superficialità usata all’azienda in tutta la vicenda che ha comminato il licenziamento senza tener in alcun conto le molteplici norme o decisioni di merito”.

3 Commenti

3 Commenti

  1. Germano Buonamano

    Germano Buonamano

    21 Maggio 2019 alle 15:10

    E se non accettano ciò che dice lei signor Giudice come la si mette con i già licenziati?

  2. Nadia Mascar

    Nadia Mascar

    21 Maggio 2019 alle 19:09

    La Corder o meglio la sig. a responsabile delle risorse umane, togliesse il lavoro alle coop Srl interne a 3 euro l’ora e facesse lavorare chi ne ha diritto….

  3. Sergio Arienzo

    Sergio Arienzo

    21 Maggio 2019 alle 22:24

    In base a quale articolo dello statuto dei lavoratori è stato reintegrato al lavoro?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto