come si vota

Elezioni europee e amministrative, vigilia di voto. Seggi insediati questa mattina

Si vota domenica dalle 7 alle 23. Sette piccoli comuni pontini rinnovano sindaco e consiglio

LATINA – Domenica 26 maggio in Italia si vota per le elezioni europee. Seggi aperti dalle 7 del mattino alle 23 e  potranno esprimere la propria preferenza tutti gli italiani che hanno compiuto 18 anni e i cittadini europei che hanno la residenza in Italia e hanno deciso di votare per i candidati italiani. L’Italia che eleggerà 73 eurodeputati, per le elezioni europee viene divisa in cinque circoscrizioni elettorali. Nella  Circoscrizione Italia centrale saranno 14 gli eurodeputati eletti da Toscana, Umbria, Marche, Lazio.

AMMINISTRATIVE – Contemporaneamente si voterà per le Amministrative nei comuni che rinnovano sindaco e consiglio comunale. In provincia di Latina sono sette: Sermoneta, Monte San Biagio, Rocca Massima, Roccagorga, Prossedi, Maenza e Spigno Saturnia. Qui gli elettori riceveranno due schede elettorali. Quella per le amministrative sarà blu, mentre il colore di quella per le europee cambia a seconda della circoscrizione. Presidenti e scrutatori si sono insediati questa mattina nelle scuole sede di seggio.

COME SI VOTA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE – 

Nei comuni di MAENZA, PROSSEDI, ROCCA MASSIMA, ROCCAGORGA, SPIGNO SATURNIA (popolazione inferiore a 5.000 abitanti) l’elettore può votare:

  • per una delle liste, tracciando un segno sul relativo contrassegno;
  • per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo nominativo;
  • tracciando un segno di voto sia sul contrassegno di lista sia sul nominativo del candidato alla carica di sindaco collegato alla lista votata;
  • per un candidato alla carica di consigliere comunale scrivendone il cognome o, in caso di omonimia il cognome e il nome, nella riga stampata sotto il contrassegno della lista del candidato sindaco votato, anche senza segnare il contrassegno della lista stessa.

Nei primi tre casi, il voto validamente espresso, si intenderà attribuito sia al candidato alla carica di sindaco sia alla lista collegata.

Nella quarta ipotesi, il voto validamente espresso per il candidato consigliere, si intenderà attribuito anche alla lista cui appartiene il candidato votato e al candidato alla carica di sindaco ad essa collegato.

– Nei Comuni di MONTE SAN BIAGIO e SERMONETA (popolazione compresa tra 5.000 e 15.000 abitanti) l’elettore può votare con le medesime modalità indicate per i comuni fino a 5.000 abitanti, ma avrà la possibilità di esprimere il voto di preferenza per massimo due candidati alla carica di consigliere comunale (purché di sesso diverso)  scrivendone il cognome o, in caso di omonimia il cognome e il nome, nelle righe stampate sotto il contrassegno della lista del candidato sindaco votato, anche senza segnare il contrassegno della lista stessa. Ai sensi del d.lgs. 215/2012, nel caso di espressione di due  preferenze per i candidati alla carica di consigliere, esse devono riguardare candidati di sesso diverso della stessa lista, pena l’annullamento della seconda preferenza

Le operazioni di scrutinio inizieranno domenica 26 maggio, subito dopo la chiusura della votazione e l’accertamento dei votanti

COME SI VOTA PER LE ELEZIONI EUROPEE – Nei seggi istituiti in Italia, ciascun elettore ha a disposizione una sola scheda di voto, di colore diverso per ciascuna circoscrizione elettorale, che riproduce i contrassegni di tutte le liste ammesse per la circoscrizione per cui vota. L’elettore può esprimere da una a tre preferenze per la lista scelta. Nel caso di due o tre preferenze espresse, queste devono riguardare candidati della lista di genere diverso (uomo – donna, o viceversa; uomo – donna – uomo, o viceversa), pena l’annullamento della seconda e terza preferenza [articolo 14, primo comma, legge n. 18/1979, modificato da ultimo dall’articolo 1, comma 2, lettera c), legge n. 65/2014].

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto