serie D

Latina-Avellino, tutto pronto per il match ad alta tensione

Tifoserie separate dentro e fuori lo stadio. Trano M5S: "Nessun tentennamento davanti a nervosismi di sorta"

LATINA  – E’ il giorno di Latina-Avellino, ultima del campionato di serie D che deciderà anche della eventuale promozione diretta dei campani, primi in classifica con il Lanusei e decisi a tornare nel calcio professionistico.  I nerazzurri però sono altrettanto determinati a vincere e la rivalità tra le due tifoserie ha richiesto una serie di accorgimenti, quelli riservati ai match ad alto rischio. La Questura di Roma ha infatti emesso sei provvedimenti di allontanamento dagli stadi per altrettanti supporter pontini che due mesi fa si erano resi protagonisti degli scontri con i tifosi avellinesi all’aeroporto di Fiumicino di ritorno dalle rispettive trasferte in Sardegna.

Dalle 11 la zona intorno allo stadio Francioni di Latina è blindata in un raggio più ampio del solito, e i supporter avellinesi in tutto 600 secondo le ultime disposizioni saranno fermati alla ex Rossi Sud per essere scortati. Il dispositivo messo in campo dalle forze dell’ordine è rinforzato e ha come obiettivo evitare i contatti tra le due tifoserie  creando zone cuscinetto.

“Mi auguro che le forze dell’ordine non avranno tentennamenti davanti a ‘nervosismi’ di sorta. Una partita di calcio deve rimanere un momento di gioia e socialità e sono certo che anche la partita prevista domani allo stadio Francioni, e le relative fasi di afflusso dei tifosi, si svolgeranno in un clima di festa, come si conviene a due club con una gloriosa tradizione sportiva e a due città importanti come Latina e Avellino”, è il commento del deputato del M5S Raffaele Trano.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto