il racconto

Latina, chi sono Fix e Zoe, i due cani-vigili del fuoco che hanno salvato Maria

Eroine senza saperlo: "A loro basta una pallina"

LATINA – In provincia di Latina hanno svolto centinaia di interventi, moltissime le missioni compiute in tutta Italia. Eroine senza saperlo. Per farle felici dopo che hanno scavato per ore tra le macerie o hanno percorso chilometri, basta una pallina, il loro gioco  preferito, un premio per dire che sono state brave. Sono così Fix e Zoe, i due cani femmina di 9 anni che l’altro giorno hanno ritrovato viva Maria, una donna di 84 anni di Sonnino che si era persa e che per tre giorni ha vagato senza meta. E’ soltanto l’ultima di molte operazioni portate a termine da questi specialissimi quattro zampe, un  border collie e pastore belga malinois, del Nucleo Cinofilo Lazio, condotti rispettivamente dagli inseparabili vigili del fuoco Gianpiero Ruggiero e Christian Verdini.

Prima di Sonnino per Fix e Zoe loro c’erano state L’Aquila, Amatrice, Rigopiano, Genova, solo per citare alcune tra le operazioni più complesse. “Poche soddisfazioni  – dice Ruggiero  –  spesso troviamo corpi privi di vita. Ma poterli restituire alle famiglie è comunque importante. A Sonnino  – aggiunge il vigile del fuoco – eravamo n servizio dalle 17 del giorno precedente, ci siamo fermati a mezzanotte per poche ore e alle 4 di mattina eravamo di nuovo in perlustrazione”. Quel binario morto sembrava troppo lontano per le forze di un’anziana, ma i cani tiravano da quella parte e seguendo il loro fiuto l’hanno trovata: “Vengono attratti da qualunque odore umano sentano nell’aria  – spiega ancora Ruggiero – e poi, poco alla volta, arrivano alla fonte di questo odore”. Maria si è salvata così.

“Per noi sono un po’ come figli, passateci l’espressione, trascorriamo insieme con loro tutta la giornata, la sera andiamo a casa insieme e sempre insieme andiamo in ferie, da 9 anni. Sono cani docili, tranquillissimi, in grado di percepire  la difficoltà delle persone, hanno sentimenti come gli umani. Quando siamo sul campo, il nostro motto è non mollare, non mollare mai. E’ la squadra che lotta per un unico obiettivo”.

ASCOLTA GIANPIERO RUGGIERO 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto