tragedia sfiorata

Terracina, candeggina nel bicchiere paura per quattro giovanissimi turisti

E' accaduto in un camping, denunciati dai carabinieri titolare e barista

Shares

TERRACINA  – Poteva finire in tragedia  la distrazione della barista di un camping di Terracina che nella tarda serata di giovedì ha versato della candeggina nei bicchieri di quattro ragazzi minorenni ospiti della struttura, che avevano chiesto dell’acqua fresca. Ai giovanissimi turisti europei in vacanza con le famiglie nella città balneare, per fortuna è bastato appoggiare le labbra sui bicchieri per accorgersi che qualcosa non andava. Sono stati comunque soccorsi e visitati in ospedale al Fiorini dove tre di loro se la sono cavata con cinque giorni di prognosi e uno invece è stato trasferito al Bambino Gesù di Roma dove ieri è stato dichiarato fuori pericolo.

Tanto spavento anche per la donna una 43 enne che probabilmente in un  momento di distrazione aveva messo la bottiglia con la candeggina in frigorifero, una procedura comunque sbagliata e vietata nelle attività pubbliche quella di travasare il contenuto di detergenti e altre sostanze nocive in bottiglie per bevande. Per lei e per il titolare dell’attività dopo i controlli dei carabinieri della Compagnia di Terracina e del Nas di Latina è scattata la denuncia prevista in questi casi .

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto