dal 16 al 20 settembre

Al Goretti visite gratuite per la prevenzione dei tumori testa-collo

Il professor Andrea Gallo: "Ecco i sintomi da riconoscere"

LATINA – Prevenire i tumori della testa e del collo che sono in aumento e sono spesso molto silenti. Ne parliamo perché al Santa Maria Goretti di Latina, da lunedì 16 settembre a venerdì 20, si terrà un’ iniziativa di prevenzione realizzata in adesione alla campagna della European Head and Neck Society, EHNS. Sono previste visite gratuite consigliate a chi accusi disturbi anche apparentemente comuni, come per esempio lesioni alla bocca, mal di  gola, raucedine, fastidi al naso con sanguinamenti, respirazione difficile, dolore nella deglutizione e tumefazioni sul collo.

Ne abbiamo parlato con il professor Andrea Gallo direttore della Uoc universitaria di Otorinolaringoiatria dell’ospedale di Latina che è anche centro di riferimento regionale.

“Chi avverte sintomi anche molto generici riferibili a problematiche della testa e del collo, può venire al quarto piano dell’ospedale dalle 10 alle 12 da lunedì 16 a venerdì 20 settembre, senza impegnativa del medico curante, e sarà visitato dai nostri specialisti che in caso di sospetto potranno richiedere approfondimenti”.

L’appello è rivolto in particolare ai fumatori, ma non solo. “Una patologia emergente è il tumore dell’oro-faringe dovuto al papilloma virus, una malattia sessualmente trasmessa che ha avuto un incredibile incremento negli ultimi anni. Il primo  fattore di rischio resta comunque il fumo che è causa di questi tumori nell’80% dei casi, mentre  il restante 20% è costituito da scarsa igiene orale e da uno scarso controllo di protesi dentarie, spesso legati al ridotto ricorso alle cure per motivi economici.”

Per fare riferimento a qualche dato epidemiologico sono in aumento in particolare i tumori del cavo orale e dell’orofaringe con circa il 5% degli italiani colpiti e 43.000 nuovi casi ogni anno, tra cui sempre più i giovani (40%).Tra le cause, innanzitutto una diagnosi tardiva. Per invertire il trend di incidenza è necessario far convergere le migliori energie sulla prevenzione, sulla diagnosi precoce e sul trattamento multi-specialistico.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto