l'intervento della polizia

Latina, spacca la faccia ad un rifugiato, arrestato un 26 enne pakistano

L'aggressore era autore di continue angherie nella casa di accoglienza

LATINA – Ha rotto le ossa del naso e quelle orbitali ad un ospite della struttura in cui lui stesso alloggia. E’ scattato l’arresto per  Ishaq Mohammad, un cittadino pakistano di 26 anni in Italia con “protezione sussidiaria” riconosciuta a chi pur non potendo essere considerato rifugiato, riceve la protezione internazionale e il permesso di soggiorno perché a rischio di condanna a morte o tortura in caso rientri nel Paese di origine.

All’arrivo della polizia, la vittima, un 25 enne, appariva ferito gravemente e sanguinante dopo essere riuscito a sottrarsi con fatica alla furia dell’altro che lo aveva aggredito picchiandolo al volto. L’aggressione avvenuta per motivi banali, si è verificata in un appartamento gestito da una cooperativa dove l’arrestato si imponeva sugli altri con la violenza come hanno poi raccontato i presenti, confermando la versione della vittima sulle angherie subite ripetutamente.

Dopo il primo soccorso al Goretti, il giovane è stato trasferito al San Camillo di Roma dove dovrà essere sottoposto ad un intervento maxillo-facciale, mentre l’aggressore è in carcere.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto