economia

Le eccellenze ortofrutticole pontine al Macfrut di Rimini

Una tavola rotonda si terrà prima a Fondi

LAZIO – Un confronto tra produttori, associazioni di categoria, imprenditoriali e sindacali del comparto ortofrutticolo regionale organizzato dall’Assessorato Agricoltura, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Ambiente e Risorse Naturali della Regione Lazio, in collaborazione con Arsial (Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura del Lazio). Macfrut 2020 è l’evento di riferimento per i professionisti del settore ortofrutticolo, italiano ed estero, programmato a Rimini dal 5 al 7 maggio 2020. Dopo anni la Regione Lazio parteciperà all’importante fiera tematica e la tavola rotonda che si terrà a Fondi rappresenterà un momento operativo di confronto e l’occasione per fare il punto della situazione sull’andamento del comparto ortofrutticolo regionale.

All’incontro parteciperanno, oltre all’assessore regionale Enrica Onorati, e al presidente di Arsial Antonio Rosati:  Renzo Piraccini (presidente Macfrut), Massimo Pallottini (presidente Italmercati e Direttore Generale del Car). Per gli operatori del Mercato Ortofrutticolo di Fondi interverrà Enzo Addessi amministratore delegato del mercato

Porterà i suoi saluti Bruno Marucci, presidente dell’Ente Parco Ausoni, Lago di Fondi.

“Continua il lavoro della Regione Lazio – commenta Enrica Onorati –  volto al sostegno ed al confronto continuo con il mondo agricolo che rappresenta un comparto fondamentale per lo sviluppo economico regionale complessivo. In particolare è proprio l’ortofrutticolo a dare un grande contributo: solo il territorio dell’agro pontino, dove terremo il nostro incontro, nel 2018 ha fatturato oltre 180 milioni di euro. Non è un caso che scegliamo parchi ed aree protette come location dove svolgere queste iniziative pubbliche. Lo scorso settembre abbiamo parlato di ortofrutta e florovivaismo all’interno del Parco Nazionale del Circeo ed oggi abbiamo scelto il Parco Naturale dei Monti Aurunci e Lago di Fondi. Questo perché lavoriamo quotidianamente per realizzare un’idea sostenibile dello sviluppo che tiene insieme agricoltura di qualità e valorizzazione delle risorse ambientali”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto