dopo il rinvio in Provincia

Corden Pharma, Forte (Pd) interroga la Regione Lazio sull’iter autorizzativo per la piattaforma ecologica

"Approfondimenti necessari a garanzia di tutti"

LATINA – Continua a preoccupare la possibile trasformazione della piattaforma ecologica della Corden Pharma di Sermoneta Scalo in impianto per rifiuti chimici aperto anche all’esterno. Il consigliere regionale di Latina Enrico Forte ha presentato per questo un’ interrogazione alla Regione Lazio sull’iter autorizzativo.

 “La vicenda Corden Pharma – scrive Forte – per i delicati aspetti occupazionali ed ambientali, merita ogni possibile approfondimento da parte degli enti coinvolti, a garanzia dei cittadini e del tessuto economico locale e della tutela della aree di pregio che insistono nel territorio circostante (vedi il Monumento Naturale di Ninfa, ndr). In particolare  si chiede di conoscere le motivazioni che hanno indotto la direzione rifiuti della Regione Lazio a rinviare alla provincia di Latina l’istanza presentata da Corden Pharma relativa alla modifica/riesame dell’Aia (Autorizzazione integrata ambientale) ai sensi dell’articolo 29 octies d. lgs. 152/2006 relativo allo stabilimento”.

Spiega il consigliere: “Le motivazioni addotte dalla Regione in merito al rinvio all’amministrazione provinciale meritano ulteriori chiarimenti per garantire la totale trasparenza su un iter così delicato”.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto