rischio emergenza

Rifiuti, Rida chiude l’impianto di raccolta dell’indifferenziato, Comuni in difficoltà

Abc: "Massimizzate la raccolta differenziata". Il sindaco di Latina scrive alla Regione per chiedere di intervenire

Shares

LATINA – Rida ferma l’impianto e si rischia l’emergenza rifiuti nei Comuni del nord pontino che conferiscono nell’impianto di Aprilia. Per quattro giorni da mercoledì 1 luglio e fino al 4 perché secondo i gestori del sito “perdurano le ragioni per tenere chiuso l’impianto”. Una decisione che ha fatto andare su tutte le furie il il sindaco di Aprilia Antonio Terra e non solo. In difficoltà il capoluogo che chede di massimizzare la raccolta differenziata, mentre a San Felice Circeo il sindaco Schiboni ha deciso di sospendere la raccolta porta a porta per la frazione secca (indifferenziata) invitando i cittadini a tenerla a casa.

In una nota la Abc, l’Azienda per i Beni Comuni di Latina: “A causa della temporanea chiusura dell’impianto di smaltimento dei rifiuti gestito da Rida Ambiente ad Aprilia e dunque per cause ad essa non riconducibili, si potranno verificare casi di ritardo nella raccolta del rifiuto indifferenziato. Ricordiamo che l’impianto della Rida Ambiente è chiuso da lunedì 29 giugno e resterà chiuso per i prossimi giorni”.
Non così per la raccolta differenziata, perchè gli impianti di riciclo e recupero per il conferimento delle frazioni carta,
plastica, metalli, vetro e umido sono regolarmente aperti e funzionanti. L’appello alla cittadinanza è a massimizzare la raccolta differenziata “così da scongiurare  – raccomandano da Abc – l’insorgere di situazioni di emergenza sanitaria correlata anche alla particolare stagione associata a temperature elevate.

Sulla situazione il sindaco di Latina Damiano Coletta ha scritto al presidente Zingaretti “per rappresentare una situazione da trattare con urgenza. Non possiamo permettere che scoppi un’emergenza sanitaria e confido che con l’intervento della RegioneLazio si riesca a trovare una soluzione a tutela della salute dei cittadini pontini. Tutti i Comuni hanno chiesto l’intervento della Regione e anche del Prefetto di Latina Maria Rosa Trio.

1 Commento

1 Commento

  1. Rosella Frasca

    Rosella Frasca

    2 Luglio 2020 alle 6:44

    Le motivazioni della chiusura ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto