puliamo il fondo

Un mare di rifiuti raccolti dai fondali di Latina

Ciolfi: "Gazie alle associazioni e agli enti che hanno promosso l'iniziativa. E' solo il primo passo"

Shares

LATINA – Ecco che cosa si pesca nel nostro mare: bombole del gas, pneumatici, secchi di vernice, plastiche varie e reti da pesca illegali. Tanto basta per restare inorriditi. Eppure è esattamente quello che hanno raccolto questa mattina a Foce Verde, le 22 imbarcazioni che sono partire con a bordo 66 partecipanti per partecipare all’operazione Puliamo il Fondo, per la pulizia dei fondali marini di Latina, promossa dall’associazione  Noi & il Mascarello con il circolo subacqueo Astrea, e l’appoggio di Sogin ed Edilgen spa,  grazie anche all’ausilio della Capitaneria di Porto di Terracina, dell’Aeronautica Militare e di ABC che ha poi rimosso i rifiuti portati in spiaggia dai volontari.

“C’era di tutto, ma l’importante non è tanto la quantità di rifiuti rimossi, molti dei quali trovati sulla scogliera, piuttosto l’attività e la curiosità e partecipazione che ha generato, anche a riva quando siamo tornati e i bagnanti hanno visto che cosa era stato raccolto”, dice Maria Grazia Ciolfi, delegata alla Marina di Latina del Comune. Tutto il materiale riciclabile è stato portato presso il Centro di Raccolta dell’Azienda per i Ben Comuni.

E’ solo il primo passo. Seguiranno azioni di sensibilizzazione nelle scuole e un convegno.

1 Commento

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto