la consegna

Duecento pc ai ragazzi di Minturno: l’iniziativa del Comune

Stefanelli: "Questo strumento può essere la porta d'ingresso al mondo"

MINTURNO – Questa mattina il Comune di Minturno ha iniziato la consegna di oltre 200 pc ad altrettanti studenti delle scuole. “Non lo abbiamo fatto per la oramai famosa didattica a distanza – spiega il sindaco Gerardo Stefanelli –  bensì per stimolarli ad investire sulle loro competenze e sul loro futuro; il mondo corre ad una velocità incredibile mentre la politica e l’opinione pubblica italiana si occupano di gossip, delle castronerie di Salvini, dell’abbronzatura di Di Maio, della presunta arroganza di Renzi, dei vestiti delle Ministre, etc etc etc . Abbiamo bisogno di strappare i nostri ragazzi dalla bolla in cui sono immersi ed aiutarli a pensare al loro futuro”.

Per questo il sindaco, con il delegato alle politiche giovanili, ha consegnato ai ragazzi, insieme con il pc,  anche una lettera che si apre con il proverbio cinese: “Dai un pesce a un uomo e lo nutrirai per un giorno. Insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita”.

IL TESTO DELLA LETTERA – “Questo computer  – vi si legge  – non è un traguardo raggiunto, ma un punto di partenza per il tuo futuro. E il tuo futuro potrai iniziare a costruirlo dal presente solo se riuscirai a mantenere viva la tua curiosità, a guidare le tue idee e le tue intuizioni verso obiettivi concreti e positivi, a vivere il tuo tempo non come un “passatempo”, ma come un dono infinito a cui tu e soltanto tu puoi dare valore, per te e per gli altri.
Questo computer è uno strumento per aiutarti a realizzare i tuoi sogni, perché le competenze digitali oggi costituiscono le basi della conoscenza, al pari del saper scrivere, comprendere un testo ed effettuare un’operazione matematica. Coltiva il tuo tempo libero con il gioco, anche quello è fondamentale per la tua crescita, ma usa questo nuovo compagno di viaggio tecnologico soprattutto per ricercare, studiare, imparare, connetterti. Questo computer può essere la tua porta d’ingresso al mondo, da casa tua verso ovunque vorrai”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto