10 settembre

Il candidato sindaco dei CinqueStelle a Latina incontra il parlamentare europeo Castaldo

"Gireremo per la città in visita agli ecomostri"

LATINA – Venerdì 10 settembre 2021 alle 18:30 una delegazione del Movimento 5 Stelle locale incontrerà tra le vie di Latina il parlamentare europeo del Movimento 5 Stelle Fabio Massimo Castaldo, che riveste il ruolo di vicepresidente dal 2017, rieletto nel 2019.
L’europarlamentare è attivista del Movimento dal  2013, quando partecipa alle regionali nella circoscrizione di Roma; nel 2014 entra nelle liste per le elezioni europee nella Circoscrizione Italia centrale, rivestendo numerosi incarichi prima di diventarne, appunto, vicepresidente nell’anno 2017.
La sua accoglienza nella nostra città sarà curata dal candidato sindaco Gianluca Bono e da un gruppo di attivisti nelle persone di Salvatore Antoci, attualmente consigliere comunale passato al Movimento 5 Stelle, il videomaker Giorgio Serra e l’architetto  Anna Sacchetti, che avranno il ruolo di mostrare all’europarlamentare le numerose problematiche strutturali, sociali e urbanistiche della città di Latina.
L’itinerario parte dalla periferia nord, con ingresso da Borgo Piave, fino ad arrivare nelle zone più centrali lungo l’asse di via Piave e prevede alcune “edificanti” tappe:
– ecomostro abbandonato, anche detto “Variante Malvaso”, costituito dal cantiere mai ultimato prospiciente via Piave, diretta conseguenza della mala gestione urbanistica costituita dal Piani particolareggiati del 2016.
– Ex Svar di via Romagnoli, sito dismesso ora sede di spaccio e di senzatetto.
– Cittadella Giudiziaria, altro scheletro incompiuto, frutto delle idee  e iniziative dell’amministrazione comunale guidata dall’ex sindaco Zaccheo.
– Palazzo Key, simbolo dell’immobilità amministrativa nei confronti degli interventi sui contenziosi privati.

– Autolinee nuove, per argomentare le numerose problematiche connesse alla viabilità, alla sostenibilità e alla mancanza di digitalizzazione in merito alle informazioni di viaggio e all’interscambio dei diversi mezzi di trasporto.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto