la cerimonia e il discorso

Ha giurato il presidente della Provincia Gerardo Stefanelli

Si insedia il nuovo consiglio per la metà composto da donne

LATINA – Ha giurato questa mattina, nel corso del primo consiglio provinciale dopo le elezioni del 18 dicembre, il nuovo presidente dell’Ente di Via Costa, Gerardo Stefanelli. La seduta convocata per le 10 si è svolta nell’aula Cambellotti del palazzo della Provincia. E’ stata anche la seduta di insediamento dei 12 consiglieri, per la prima volta equamente divisi,  6 donne e 6 uomini. Emozionato il sindaco di Minturno seduto sulla poltrona presidenziale, allo starT di un  mandato che si annuncia particolarmente impegnativo, alle prese con la questione dei rifiuti dopo il commissariamento disposto dalla Regione Lazio, il piano per l’edilizia scolastica oggi tra le maggiori competenze dell’Ente, e il progetto di riforma delle Province che potrebbe restituire un ruolo di primo piano agli enti intermedi oscurati dalla Legge Delrio.

IL DISCORSO  – Stefanelli nel suo primo discorso ha fatto gli auguri ai nuovi eletti sottolineando come il 50% della nuova assise sia composto da donne. “Sono entrato in questo ente per la prima volta nel 2004 e oggi è un’emozione forte prendere la parola con la fascia da presidente – ha esordito – e con un ruolo per il quale avverto un grande senso di responsabilità. La Provincia era destinata ad estinguersi ma la riforma è stata interrotta e oggi siamo alla vigilia di una nuova fase nella quale ci apprestiamo a riassumere un ruolo importante dal punto di vista sociale, economico e politico nel governo del territorio. La pandemia ha condizionato in maniera forte le nostre vite ma ora ci aspettano grandi sfide: i fondi del Piano di ripresa e resilienza per il quale vorrei istituire una cabina di regia per supportare i Comuni più piccoli; i temi ambientali come il piano rifiuti con l’auspicio di archiviare alcuni egoismi e uscire quanto prima dalla fase di commissariamento; il ciclo delle acque e la difesa del territorio oltre alla rete viaria con i 750 chilometri di strade e all’edilizia scolastica, alla Latina Formazione. Dobbiamo avere la forza – ha proseguito – di rappresentare l’intera provincia, di dare risposte e collaborare con tutte le altre istituzioni, soprattutto quelle superiori, riportando sul territorio la delega per la gestione di alcuni settori”.
Il neo presidente ha inoltre voluto ringraziare il suo predecessore Carlo Medici e ricordare prima l’ex dirigente scomparso Italo La Rocca poi, non senza commozione, la figura di Michele Forte, a lungo alla guida dell’assise provinciale, politico di spicco per decenni della vita politica della provincia pontina.

I GRUPPI CONSILIARI – Nella seduta odierna sono stati inoltre costituiti i gruppi consiliari e comunicati i rispettivi capigruppo: il gruppo di Forza Italia con Annalisa Muzio, Lugi Coscione, Gianluca Taddeo e
Vincenzo Mattei sarà guidato quest’ultimo. Il Partito Democratico, con Ennio Afilani sarà guidato da Enzo De Amicis. Il gruppo delle Liste civiche pontine composto da Valeria Campagna e Barbara Carinci sarà guidato da quest’ultima. La compagine di Fratelli d’Italia è composta da Ilaria Marangoni e Pasquale Cardillo Cupo che sarà capogruppo. Infine la Lega sarà rappresentata da  Federica Felicetti, capogruppo, e Sara Norcia. Nella prossima seduta Stefanelli ha annunciato inoltre la presentazione delle linee programmatiche per il suo mandato.

In occasione della seduta, alcuni  consiglieri hanno postato le foto dell’esordio.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto