400mila euro per riqualificare

Latina, nuovo look e tecnologia per i mercati R6 e annonario

La Regione Lazio ammette a finanziamento i due progetti presentati dal Comune

LATINA – I progetti presentati dal Comune di Latina per riqualificare il mercato settimanale R6 (il mercato del martedì) e il mercato annonario di Via Don Minzoni sono stati ammessi a finanziamento per un importo totale di 400mila euro. I fondi sono stati assegnati dalla Regione Lazio nell’ambito di un avviso pubblico per la concessione di contributi per la riqualificazione delle attività commerciali su aree pubbliche, procedura alla quale il Comune ha partecipato elaborando un accordo progettuale in collaborazione con le principali associazioni di categoria dei venditori ambulanti. Lo comunica il Comune in una nota.

«Desidero esprimere grande soddisfazione per questo importante risultato raggiunto grazie a progetti la cui validità è dimostrata dall’eccellente valutazione ottenuta nella classifica dei punteggi regionali. Il contributo ottenuto consentirà all’Amministrazione di ridare lustro ai due mercati storici della nostra città  – sottolinea l’Assessora alle Attività produttive Simona Lepori –  e ci tengo a sottolineare l’ottimo lavoro svolto dal Servizio Attività produttive e dal Servizio Decoro a cavallo tra questa consiliatura e la precedente, dunque un ringraziamento va sia all’attuale Assessore Pietro Caschera che al suo predecessore Emilio Ranieri. Ringrazio inoltre i funzionari e i dirigenti dei due Servizi e le associazioni di categoria degli ambulanti che ci hanno accompagnato nella realizzazione dei progetti vincenti».

I due progetti ammessi a finanziamento, ciascuno per un importo di 200mila euro, prevedono la messa a norma e riqualificazione delle due strutture, con nuovi servizi a disposizione sia degli utenti che dei venditori, oltre alla creazione e organizzazione di aree comuni e interventi di efficientamento energetico, promozione, marketing e innovazione tecnologica.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto