Viola i sigilli della Forestale per terminare la piscina sul promontorio

San Felice Circeo, gli agenti hanno denunciato la proprietaria di una villa

Shares
La costa a sud di Capo Circeo

La costa a sud di Capo Circeo

SAN FELICE CIRCEO – Abusivismo edilizio in una della zone più affascinanti di San Felice e violazione dei vincoli del Parco nazionale del Circeo. In una villa poco distante dalla Grotta delle Capre gli agenti del Corpo Forestale di Sabaudia hanno denunciato una donna di Roma. Si tratta della proprietaria di una villa costruita sul promontorio che ha violato i sigilli apposti dagli agenti alcuni mesi fa a una maxi piscina in via di realizzazione nel giardino, per permettere agli operai di terminare i lavori. La piscina era già stata sequestrata a marzo dalla Forestale perché abusiva e pericolosa.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto