la presentazione

L’ottuagenario innamorato, storia pontina di una passione travolgente: per la musica

Riccardo Cerocchi affida ad un libro aneddoti e ricordi di una vita e con la Fondazione Campus

LATINA – Un editore musicale pubblica un libro che non tratta, se non marginalmente, di vicende musicali, ma racconta l’impegno che per quasi mezzo secolo l’autore ha speso per la musica in Italia. “Ed è questo a giustificare l’eccezione”, spiegano dalla Lim di Lucca. L’autore è Riccardo Cerocchi, cofondatore e presidente emerito della Fondazione Campus Internazionale di Musica che ha fatto di Latina e di Sermoneta, località elettive della musica colta italiana e mondiale, città adottive di alcuni dei più grandi compositori del Novecento, oltre che di artisti di fama internazionale, allevando generazioni di musicisti cresciuti ai Corsi di Perfezionamento e di interpretazione musicale di Sermoneta e poi divenuti a loro volta punti di riferimento nel panorama nazionale. Uno per tutti: Goffredo Petrassi, il compositore cui è intitolata una delle sale dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, per anni ha accettato di essere presidente onorario del Campus e finché ha potuto, già novantenne,  ha salito la strada ripida che porta al Castello Caetani per assistere ad una prima esecuzione.

Tutte queste memorie, che sono una parte della storia culturale della provincia di Latina, sono oggi raccontate nel volume ispirato dal sacro fuoco della musica, “L’Ottuagenario innamorato”. Il libro sarà presentato giovedì 18 maggio 2017  alle 17 nella Sala Conferenze della Facoltà di Economia della Sapienza in Viale XXIV Maggio a Latina.

Innamorato di che? Certamente  della Musica, parte sostanziale di una vita cominciata Sezze, proseguita a Latina e condivisa con la moglie Maria Teresa, tra famiglia (4 figli) e lavoro, e accompagnata sempre per entrambi dalle note. Cerocchi, che per i familiari e gli amici è solo “Daddo”, ha deciso di raccontarlo alla soglia dei novant’anni (e dopo aver scritto già “Il vassallo della musica” ed LIM, 2003) per spirito di servizio.

“Una storia personale, ma non privata – è spiegato –  con lo sguardo lucido dell’urbanista e dell’architetto (professione che ha svolto fino a pochi anni fa), ma anche dell’intellettuale appassionato (“innamorato”, appunto), racconta i cambiamenti storico-sociali e umani di questo territorio, dall’infanzia  ad oggi. Ne emerge una preziosa fonte diretta, un nuovo e interessante punto di vista”.

La presentazione vede gli interventi di Luigi Ferdinando Giannini, Giuseppe Bonifazi, Emilio Drudi, Giorgio Maulucci e Massimo Rosolini.  Modera: Pier Giacomo Sottoriva. Il libro è in vendita presso la Libreria Feltrinelli di Latina al costo di 15€.

L’intero ricavato della vendita (Feltrinelli non tratterrà commissione) sarà devoluto alla Fondazione Campus Internazionale di Musica.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto