Crisi idrica, via libera ai pozzi Volaga. I sindaci dell’Ato 4 si riuniscono a Formia

La Asl autorizza l'immissione di ulteriore acqua nella rete. Della Penna chiede lo stato di emergenza

I pozzi Volaga si trovano nel comune di Prossedi ela loro attivazione comporterà benefici per i centri Lepini

LATINA – Sono stati completati da Acqualatina i lavori necessari all’attivazione dei pozzi Vòlaga che si trovano nel comune di Prossedi. E ieri sera è arrivata anche l’autorizzazione informale alla distribuzione dell’acqua da parte della Asl di Latina. Non appena la comunicazione sarà ufficiale già nelle giornata di oggi i pozzi saranno attivati per distribuire in rete circa 40 litri di acqua al secondo e alleviare la carenza idrica nei Comuni di Maenza, Priverno, Prossedi, Roccagorga, Roccasecca dei Volsci e Villa S. Stefano.

A FORMIA – Oggi intanto si terrà la riunione dei sindaci dell’Ato 4 a Formia, non a caso in uno dei comuni del sud pontino più afflitti dalla mancanza d’acqua: “E’ un segnale di vicinanza”, ha detto la Presidente della Provincia e dell’Ato Eleonora Della Penna. In tutti i comuni dell’area, i cittadini sono su tutte le furie con il gestore idrico a cui imputano la responsabilità del disservizio e investimenti insufficienti a fronteggiare i prevedibili effetti della siccità.

STATO DI EMERGENZA – Nella sede decentrata della Provincia di Latina in via Olivastro Spaventola dove si terrà la riunione, la Della Penna si presenterà con la lettera scritta al presidente della Regione Lazio Zingaretti  per chiedere il riconoscimento formale dello stato di emergenza idrica e al Governo centrale per la dichiarazione dello stato di emergenza in modo da poter attivare provvedimenti urgenti e straordinari e sostegni finanziari.

Prevista anche l’audizione di Acqualatina sullo stato di attuazione degli interventi programmati.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto