di e con Angela Iantosca

Buon Rientro!

"Rallentiamo un poco ogni giorno"

LATINA – Ho incontrato il sorriso di bambini che non hanno niente. Che ti ringraziano per uno spazzolino e qualche colore.

Ho incontrato donne senza tempo vestite di bianco, con addosso dei cenci che con gli occhi bassi ti chiedono una mano o forse solo un sorriso e che a tempo di musica muovono i piedi stanchi.

Ho incontrato un ragazzo siciliano che a 15 anni è stato operato per un tumore al cervello. Ha perso la memoria e si è inventato un modo per cominciare a ricordare: girare il mondo per gli orfanotrofi, perché le emozioni forti e le immagini impossibili da dimenticare sono le uniche cose che la sua mente sa accogliere…

Ho incontrato una ragazza cieca che aveva un sogno: volare. E ora, unica in Italia, pilota aerei.

Ho incontrato chi ha deciso di essere coerente con se steso, di mollare tutto ciò che non lo rappresentava e di immergersi nel mondo, senza mezzi, girando con qualsiasi mezzo.

Ho incontrato chi aveva tutto e ha deciso di andare dall’altra parte del mondo per aiutare chi non ha niente e vive con niente. Ho incontrato chi aveva tutto e ha deciso di rimanere in Italia e donare il proprio tempo a chi non ha niente e vive con niente.

Siamo tornati, chi al lavoro, chi a scuola, chi nella propria gabbia da criceto. Per questo anno portiamo queste immagini, questi occhi, queste storie. Rallentiamo un poco ogni giorno, anche solo in questo minuto, facciamo un passo indietro di fronte alla rabbia e alle incomprensioni. C’è chi sa gioire del solo fatto di essere vivo e libero.

ASCOLTA RADIO LIBERA QUI O SU RADIOLUNA IL MERCOLEDI’ O IL SABATO ALLE 11
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto