Avvocati, arriva il reclamo contro le elezioni del Consiglio dell’Ordine

Dieci legali chiedono al CNF di sapere se il Presidente Lauretti e altri 4 eletti potevano candidarsi per la terza volta

LATINA – A neanche due giorni dall’insediamento del nuovo Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Latina, arriva il primo grosso grattacapo per il riconfermato presidente Gianni Lauretti. Contro di lui e nei confronti di altri 4 colleghi consiglieri che tornano per il terzo mandato consecutivo, mentre il limite è di due, hanno presentato reclamo elettorale dieci avvocati rappresentati dai colleghi Dino Lucchetti del Foro di Latina e Lucio Anelli del Foro di Roma. E’ stato lo stesso Lauretti a darne notizia ipotizzando di dimettersi per aprire la strada a nuove elezioni.

“Apprendo da notizie di stampa online che il Presidente dell’Ordine degli Avvocati Lauretti ha reso nota la proposizione del reclamo elettorale avverso le recenti elezioni dell’Ordine di Latina – scrive in una nota Lucchetti –  In relazione a tale notizia, intendo precisare che tra i ricorrenti che rappresento figurano colleghi che non avrebbero la possibilità, in caso di accoglimento del reclamo, di entrare in Consiglio e quindi sono stati animati solo dal desiderio di verificare il rispetto della Legge. Mi auguro che il Presidente Lauretti e l’intero Consiglio dell’Ordine vogliano attendere l’esito del reclamo e non intendano dimettersi al solo fine di evitare la sentenza e di potersi ricandidare. Sottrarsi al giudizio del Consiglio Nazionale Forense e della Cassazione a Sezioni Unite sarebbe un comportamento grave, che non rimarrebbe senza conseguenze”, conclude l’avvocato Lucchetti.

Secondo Lauretti, nessun problema sulla terza candidatura e sulla successiva elezione. Sono del tutto legittime dal momento che i mandati precedenti si sono interrotti prima della scadenza naturale.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto