decoro urbano

Latina, l’Anno che verrà: dissuasori per zona pub, strade, spiagge, pubblica illuminazione

Tutti i progetti da realizzare grazie all'avanzo vincolato

LATINA – La possibilità che il Ministero dell’Economia ha dato ai Comuni di utilizzare il cosiddetto avanzo vincolato, fondi normalmente bloccati per questioni di pareggio del bilancio, ha consentito al Comune di Latina di trovare le risorse per programmare una serie di interventi attesi da tempo: “Il limite temporale breve (dal 3 ottobre) non ci ha consentito di fare grandi progettazioni  – spiega la vicecapogruppo di Lbc Valeria Campagna – ma abbiamo deciso di impiegare i soldi principalmente sul decoro urbano”. Gli atti sono stati approvati dal Consiglio Comunale nelle ultime sedute e riguardano l’installazione dei dissuasori nella zona pub, il rifacimento di alcune delle strade in condizioni più critiche, la pubblica illuminazione, ma anche l’arredo urbano in centro e nei borghi.  Un lungo elenco che riportiamo, al quale confidiamo segua l’apertura (e poi la chiusura) dei cantieri per la realizzazione delle opere.

MANUTENZIONE STRADE: altri 500.000 euro si aggiungono all’accordo quadro per la manutenzione stradale per un totale di 2,5 ml di euro. Le priorità del 2019 sono state individuate in: via del Lido, viale Le Corbusier, via Isonzo, via Piave, via Epitaffio, via della Stazione, via Litoranea e via Don Torello. Seguono il rifacimento integrale del fondo stradale di Via Piave, Via Vespucci, Via Botticelli, via Verdi, via Isonzo,

QUALITÀ E DECORO – Sono stati stanziati  2.365.000 euro che andranno in primo luogo a realizzare il progetto della ztl nella zona pub di Latina, ma saranno utilizzati anche per interventi su aree ed edifici pubblici, per arredo urbano, per i borghi. In particolare per la sistemazione delle fontane comunali tra cui quella di Piazza della Libertà saranno spesi € 110.000,00 e sarà messa in  sicurezza la facciata della Torre comunale avviando un restauro conservativo per il quale sono state messe a disposizione somme per 150.000 euro.

ZONA PUB –  390mila euro saranno impiegati per  l’installazione dei dissuasori a scomparsa nella zona Pub (Via Neghelli e limitrofe). L’obiettivo è garantire la sicurezza in una zona ad altissima frequentazione soprattutto nel fine settimana.

BIBLIOTECA COMUNALE Non più manutenzione ordinaria ma straordinaria quella che riguarderà l’impianto di condizionamento nella biblioteca comunale Aldo Manuzio su Corso della Repubblica, frequentata ogni giorno da centinaia di studenti come aula studio. Serviranno € 60.000 per l’acquisto di una nuova pompa di calore che produrrà aria fresca in estate e calda in inverno.

D’ANNUNZIO – L’assessore alla Cultura Silvio Di Francia ha promesso per i primi mesi dell’anno (più o meno a  febbraio) l’agibilità e l’autorizzazione definitiva per la riapertura del Teatro comunale D’Annunzio. Sono stati realizzati i lavori “tagliafuoco” sul palco, ma non erano sufficienti con le nuove norme. Per le prescrizioni dettate dai vigili del fuoco serviranno 70.000 euro.

PALAZZETTO – Lo stesso per il Palazzetto dello sport. “Per avere l’agibilità completa  – spiega Valeria Campagna – servono 60.000 euro che si aggiungono a 100.000 € già appaltati per rendere tutte le superfici resistenti al fuoco”.

VERDE E SPIAGGIA – Qui, i progetti riguardano la manutenzione straordinaria delle passerelle per accedere alla spiaggia, la realizzazione di una discesa a mare meccanizzata amovibile per la fruizione da parte di persone diversamente abili; e la manutenzione o sostituzione delle giostre che risultano danneggiate o pericolose (220.000,00 euro)

ACQUISTO AUTOBUS  ECO– Una grossa polemica in consiglio comunale, e ora anche una richiesta di accesso agli atti presentata dal consigliere Nicola Calandrini, riguarda la decisione di acquistare due bus elettrici o ibridi per un totale di 830.000 per implementare la flotta del nuovo gestore. Gli autobus eco potranno così  entrare nella ztl e in estate potenziare il servizio al Lido nel tratto ricadente nel Parco Nazionale del Circeo, ovvero tra Capoportiere e Rio Martino.

PISTA CICLABILE  – “È stato approvato  – conclude Campagna – l’impegno per accedere ad un mutuo per la realizzazione di una pista ciclabile che collegherà l’anello ciclabile presente in centro-città,  alla pista ciclabile di Via del Lido: dalle Poste centrali, passando per Via dei Mille e Via Amaseno accanto alle scuole Corradini, Via Bachelet e Liceo Scientifico Grassi”. Si tratta dell’iniziativa Comuni in pista, che mette a disposizione risorse per implementare le ciclovie. Il Comune ha chiesto all’Istituto per il Credito Sportivo un mutuo di 484.762,88 euro per la realizzazione del primo stralcio del progetto, approvando poi la  variazione di bilancio. Un’opera che, se finanziata, consentirebbe a chi usa la bicicletta come mezzo di trasporto abituale, di attraversare in sicurezza punti strategici e oggi pericolosi. Potrebbe essere di incentivo anche per gli studenti ad usare la dueruote più ecologica tutti i giorni, con un minimo di tranquillità in più rispetto ad oggi.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto