30 marzo

Bioblitz nel Parco del Circeo: a Sabaudia lezione di scienze naturali all’aperto

Invitate le scuole. Cassola: "Divisi in squadre i partecipanti cercheranno specie aliene che minacciano la biodiversità dell'area”

Shares

SABAUDIAUn bioblitz nel Parco Nazionale del Circeo alla ricerca delle specie aliene che minacciano la biodiversità dell’area protetta e per sensibilizzare le persone sui danni che si arrecano alla natura con comportamenti superficiali.  Come per esempio comprare un drago barbuto e poi stancarsi di tenerlo in casa e abbandonarlo a Fogliano o nella Foresta. O come è successo con il coleottero rosso (importato dall’Africa con piante non controllate) che a partire dal 2016 ha distrutto quasi tutte le palme esistenti in zona con danni ambientali ed economici notevoli.

L’iniziativa arriva a Sabaudia (sabato 30 marzo dalle 10 alle 17) dopo il debutto dello scorso 16 marzo all’isola di Pianosa, nel Parco dell’Arcipelago Toscano con lo spirito di trovare “Alien Rangers per realizzare la più vasta attività di citizen science mai realizzata in Italia”, ha dichiarato il responsabile Aree Protette di Legambiente Antonio Nicoletti. Un esercito pacifico di cittadini, studenti, famiglie che prendano parte al monitoraggio delle specie aliene invasive, partecipando ai BioBlitz (al Circeo e negli altri parchi) e utilizzando AsapP, l’app gratuita per segnalare, non solo durante le attività di monitoraggio ma in qualsiasi occasione, esemplari di aliene sul territorio”. Per partecipare al bioblitz è necessario iscriversi individualmente sul sito del progetto

COINVOLGERE LE SCUOLE –  “In questo campo come in quello della sostenibilità – ha dichiarato il Direttore del Parco del Circeo Paolo Cassola – coltivare un rapporto collaborativo e virtuoso con le scuole è determinante e l’educazione diventa un architrave fondamentale per formare i cittadini di domani. Per questo motivo abbiamo voluto sensibilizzare ed invitare tutte le scuole della provincia di Latina. Sarà un evento con una valenza giocosamente formativa e i partecipanti, divisi in squadre, andranno alla ricerca delle specie aliene che minacciano la biodiversità del Parco”.

ATTIVITA’ SUL CAMPO – Durante il bioblitz nel Parco Nazionale del Circeo, i partecipanti vivranno un’esperienza diretta di monitoraggio, studio e attività pratica sul campo, accompagnati dagli esperti dell’Istituto Pangea (braccio tecnico  operativo della Federparchi per l’intera campagna articolata in 12 bioblitz in programma in altrettante aree protette italiane dal Piemonte alla Sicilia) e dagli operatori di Legambiente (partner del progetto Life ASAP).

UN LABORATORIO NEL PARCO E I COLEOTTERI ALIENI –  Per l’occasione, negli spazi del museo naturalistico del Parco sarà allestito un laboratorio-mostra dal titolo “Allarme alieni!”, realizzato nell’ambito del progetto. L’esposizione rimarrà a disposizione delle scuole del territorio, e non solo, fino al 7 aprile.

Durante l’evento, inoltre, sarà presentato il progetto Life Samfix, coordinato da Daniele Guarneri, che mira a sviluppare e sperimentare protocolli e metodi per contrastare l’invasione dello Xylosandrus, specie aliena di coleotteri scolitidi che a partire dal 2016 ha attaccato il Parco del Circeo causando gravi danni alle comunità vegetali, determinando vasti disseccamenti della vegetazione e altre  fitopatologie legate alla presenza di funghi patogeni associati. (Per poter partecipare al laboratorio-mostra “Allarme alieni!” nei giorni successivi l’evento è necessario prenotarsi direttamente all’Istituto Pangea ai seguenti recapiti telefonici: 0773 511352 (3483617966) oppure inviando un’email a: info@istpangea.it.)

IL PROGRAMMA DI SABATO 30 MARZO 2019

Appuntamento presso il Museo Naturalistico del Centro Visitatori del Parco Nazionale del Circeo – Via Carlo Alberto 188, Sabaudia;

–      Orario dell’evento: dalle 10.00 alle 17.00;

–      Per l’attività di ricerca sul campo i partecipanti verranno suddivisi in squadre coordinate ciascuna da un operatore esperto;

–      Ogni squadra sarà composta da massimo 20 persone (o una classe) e l’attività durerà mediamente 2 ore;

–      Tra un turno e l’altro i visitatori, sempre organizzati in piccoli gruppi (o ogni singola classe), potranno partecipare al laboratorio “Allarme alieni!” allestito negli spazi del Museo;

–      Al centro visitatori ci sono un’area pic-nic e servizi igienici ma non un punto ristoro;

–      Si consigliano abbigliamento e calzature idonei e comodi.

A tutti i bambini e ragazzi che parteciperanno al laboratorio l’Ente Parco nazionale del Circeo donerà un diploma personalizzato.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto