latina terracina fondi

Giudice di Pace, la speranza è nei Got. Dati shock a Latina: 12mila fascicoli per tre giudici

L'assemblea degli Avvocati al Circolo Cittadino, Lauretti: "Situazione insostenibile"

LATINA – Per uscire dall’impasse del Giudice di Pace ormai paralizzato dal sottodimensionamento dell’organico, la soluzione è quella dei Got. I giudici onorari del Tribunale di Latina potrebbero infatti sopperire alla carenza di organico in attesa che arrivino i nuovi assunti con concorso. Per questi ultimi infatti ci vorrà ancora un anno. E’ quanto emerso ieri nel corso dell’Assemblea pubblica organizzata dall’Ordine degli Avvocati di Latina al Circolo Cittadino alla quale hanno partecipato anche i sindaci di Latina, Coletta, di Terracina, Procaccini e di Fondi, De Meo, e altri rappresentanti politici e istituzionali: il senatore Nicola Calandrini e la senatrice Marinella Pacifico, il segretario del Pd Claudio Moscardelli, i rappresentanti dei Comuni di Pontinia e Aprilia, i sindacati.

La presidente del Tribunale di Latina, Caterina Chiaravallotti ha spiegato che è stato rivolto un interpello ai Got e chi accetterà potrà svolgere il doppio ruolo di giudice onorario in Tribunale e di Giudice di Pace. Una speranza che si accende anche se non è la soluzione di tutto.

Rifatti i conti delle cause pendenti, la situazione di Latina, Terracina e Fondi è davvero estrema con i secondi due comuni che si sono assunti l’onere in bilancio di sostenere le spese per  il personale amministrativo pur di tenere aperto l’Ufficio che nella realtà è fermo per la carenza di giudici: “Situazione insostenibile” – ribadisce il Presidente degli Avvocati, Giovanni Lauretti. Tre giudici per 12mila fascicoli tra i 5 627 pendenti nel civile affidati a due giudici e i 743 procedimenti aperti nel penale affidati ad un solo giudice.  nel 2018 si sono aggiunti oltre 7000 nuovi procedimenti, per un ufficio che ha competenza su 17 Comuni e oltre 350 mila abitanti.

“Un numero lascia riflettere più di altri: negli ultimi tre anni ci sono quasi 800 fascicoli assunti in decisione dopo due tre anni di processo per i quali non è stata ancora emessa la sentenza”. Come dire circa 3000 persone, tra avvocati e parti, in lunghissima attesa.

Il presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati Gianni Lauretti su Radio Luna

1 Commento

1 Commento

  1. tommaso faiola

    23 Marzo 2019 alle 14:02

    Io desidero lasciare un c commento e non importa se il mio indirizzo email sara’ publicato , anzi ; Dopo aver letto un articolo del genere , come si deve sentire chi aspetta che venga fatta giustizia? Secondo voi tutti ; la colpa e’ dei giudici ? Oppure e del governo? Sara’ forse un problema Politico?
    Voi vi domanderete , ma questo scemunito cosa cerca di dare ad intendere? Io lo scemunito , vi rispondo senza aver mai sentito la vostra domanda , cosi’ non dovete nemmeno rivolgermela . I CASI NEI TRIBUNALI ITALIANI SONO TANTISSIMI , PRIMA DI TUTTO PERCHE VENGONO APERTI DEI PROCESSI COMPLETAMENTE RIDICOLI . NON FARO’ UNA LUNGA LISTA , PARLERO SOLO DEL MIO CASO E SARO’ IL PIU’ BREVE POSSIBILE , ANCHE PERCHE I GIUDICI SONO TROPPO OCCUPATI E NON LEGGERANNO MAI IL MIO COMMENTO . Il mio nome e’ Tommaso Faiola nato a Fondi il 12 marzo 1951; Io ho un caso in tribunale di Latina , aperto da’ agosto 2008, , siamo nel 2019, 11 anni di tribunale , siamo ancora in alto mare . Faccio presente che in America dove vivo , giusto per non impazzire e morire di fame in Italia , perche mi e’ stato sequestrato tutto , dalla casa alle macchine al letto del mio garage epersino un affitto di 650 euro mia unico sostenimento per vivere che avevo . VOI VI CHIEDERE , MA CHE HAI AMMAZZATO QUALCUNO? No io non ho ammazzato nessuno , hanno cercato di distruggermi con accuse di ogni genere , ma purtroppo non hanno nessuna prova delle accuse fattomi , soltanto menzogne e fantasia maligna distruggevo . Qui’ in America il mio caso non sarebbe mai stato aperto ,per il semplice fattore ;che il giudice dopo aver sentito tutte le accuse ;e prima ancora di emettere qualsiasi tipo di sequestro ; chiede che gli vengano mostrate le prove . Quindi nel mio caso ,che passati undici anni ed ancora non e’ stata depositata nessuna prova , qui in America ;NON SAREBBE STATO NEMMENO APERTO IL CASO IN TRIBUNALE , altro che emettere un sequestro conservativo senza prove ,come io sto’ pagando gia’ da 11 anni e chissa’ quando finirà’ e chissa’ come finirà’. Qua’ non si tratta piu’ di migliaia di casi e pochi giudici , io penso che moltissimi casi come il mio e migliaia di altri ,non avrebbero mai dovuti essere aperti , che oltre tutto fanno perdere tempo anche a casi molto piu’ importanti da portare a termine . Conclusione , io da innocente sono stato condannato e sto’ pagando tutto ,come se le accuse in mio riguardo fossero state provate , cio’ che non e’ mai avvenuto . MA IN ITALIA ; NON SI E’ COLPEVOLI SOLTANTO DOPO UNA SENTENZA? Perche io sono stato condannato con un sequestro conservativo ,sin dal primo giorno? Ma la legge e’ uguale per tutti ,in questi tribunali pieni di casi arretrati ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto