mare

Riviera D’Ulisse, bandiera blu per 7 comuni. La consigliera Ciolfi ritira quella di Latina

La consegna a Roma, presso la sede del Cnr dove è stata premiata anche Anzio

LATINA – Sette bandiere blu sventolano lungo la Riviera D’Ulisse. Merito del mare e dei servizi messi in campo dalle amministrazioni, anche se, si può sempre fare di più. Nel Lazio le bandiere sono in tutto 9 a testimonianza che il mare della regione è quello pontino. 

Con la new entry della spiaggia di Anzio, sale a 9 il numero delle spiagge del Lazio che quest’estate avranno piantata sull’arenile la Bandiera Blu, importante riconoscimento di qualità e di attenzione per l’ambiente e per l’accoglienza”. Lo ha dichiarato l’assessora al Turismo e alle Pari Opportunità della Regione Lazio, Lorenza Bonaccorsi commentando l’elenco 2019 delle spiagge vincitrici del riconoscimento Bandiera Blu assegnato dall’associazione internazionale Fee, Foundation for Enviromental Education.

La certificazione, che riconosce oltre alla pulizia delle acque anche la capacità di offrire un’alta qualità dei servizi di accoglienza, è andata a  Gaeta, Latina, Sabaudia, San Felice Circeo, Sperlonga, Terracina, Ventotene, alla spiaggia di Anzio e a quella di Trevignano sul Lago di Bracciano”.

LATINA – A Latina è stata consegnata la Bandiera Blu. Il riconoscimento per il mare è stato ritirato dalla consigliera con mandato del sindaco per la marina, Maria Grazia Ciolfi, di Latina Bene Comune, e dalla referente dello specifico programma di interventi per la bandiera blu del Comune di Latina, Consiglia Elisabetta Alfarano. La cerimonia si è tenuta a Roma, presso la sede del Cnr.

“Partecipare alla consegna della Bandiera Blu è stato emozionante ed allo stesso tempo ha rafforzato il senso di responsabilità che comunque impone il pubblico servizio di amministratori, un impegno che si rivolge ai cittadini ed al territorio. La conferma del vessillo – ha commentato Ciolfi – è frutto di un lavoro di squadra che ci tengo a sottolineare e che hanno permesso a Latina di soddisfare tutti i criteri per l’assegnazione. La qualità delle acque, che da alcuni anni ha raggiunto livelli di eccellenza, i risultati ottenuti dal programma di educazione ambientale grazie anche al progetto Eco-schools che ha consentito di ottenere la certificazione per la Bandiera Verde di numerose scuole del territorio comunale; l’impegno costante dell’amministrazione verso percorsi di sostenibilità ambientale e gli sforzi per l’aumento della percentuale della raccolta differenziata, unico punto in deroga, ottenuta proprio grazie alla dimostrazione dell’impegno e delle buone pratiche messe in campo sul territorio che hanno premiato il capoluogo pontino. Un risultato che è per noi non un punto di arrivo, ma di partenza per continuare a mettere in atto azioni di salvaguardia dell’ambiente e tutela del nostro territorio, oltre che di promozione turistica del litorale. Bandiera Blu è un percorso di sostenibilità: cito le parole pronunciate questa mattina dal presidente FEE Italia, Claudio Mazza, per dire che tirare fuori dai cassetti le criticità serve a trovare soluzioni, per compiere di volta in volta passi avanti”.

RECORD SPERLONGA – Il record lo detiene Sperlonga perla di Tirreno che riceve il vessillo ormai da 22 anni consecutivi grazie al mare eccellente e ai servizi. E da quest’anno è anche Plastic free.

SABAUDIA MAGGIORENNE – Per Sabaudia invece sono 18 anni di bandiera: “Siamo consapevoli che c’è ancora molto da fare per garantire alla cittadinanza e alla popolazione turistica un lungomare adeguato alle esigenze di tutti, ma queste occasioni servono anche a dare un impulso rilevante e a spronare l’attività politica e amministrativa affinché si possano attuare tutte le azioni necessarie a tutelare e promuovere le ricchezze di un territorio secondo a nessuno”, dicono i rappresentanti dell’Ente intervenuti alla cerimonia, l’assessore alle Attività Produttive Emanuela Palmisani e i consiglieri Francesca Avagliano e Tiziano Lauri. Presente anche la dottoressa Maria Rosaria Falasca dell’Ufficio Ambiente.

TERRACINA ESULTA – Molto più giovane la bandiera blu di Terracina. È la quinta: “Siamo molto felici –afferma il sindaco – perchè è una vittoria dell’intera città e Terracina merita di proseguire in questo percorso di grande attenzione per l’ambiente e di valorizzazione turistica”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto