12 maggio

Latina, Bianco Rosso e Pontino torna al Cambellotti

Appuntamento con le aziende vitivinicole I Pàmpini e Ganci e con il Birrificio Pontino

LATINA – Bianco Rosso e Pontino giunge a metà del suo percorso e domenica 12 maggio, a partire dalle 18.30, nel Museo Civico “Duilio Cambellotti” saranno protagoniste due aziende vitivinicole del capoluogo: “I Pàmpini” e “Ganci”.

 “I Pàmpini”, di proprietà dei coniugi Carmen Iemma ed Enzo Oliveto, si estende sul litorale di Latina a circa due chilometri dal mare all’ Acciarella, al confine con Nettuno dove dal 1999 coltiva Bellone, Malvasia Putinata,  Syrah,  Cabernet Sauvignon, Ancellotta e  Merlot.

Anche l’azienda agricola “Ganci” nasce a pochi passi dal mare, sul Colle Parito vicino al Lago di Fogliano, negli anni Cinquanta, dall’idea dei fratelli Antonino e Vincenzo Ganci che decisero di trasferirsi in terra pontina dalla Sicilia. Oggi si occupa dell’azienda Laura Ganci, figlia di Vincenzo, insieme al marito Giuseppe e al figlio Massimo che hanno abbracciato con orgoglio e grande entusiasmo l’agricoltura biologica.

Domenica, come sempre, il racconto delle aziende sarà accompagnato dalla delegata provinciale Ais (Associazione Italiana Sommelier) Annamaria Iaccarico.

Anche questo appuntamento vedrà ospite un birrificio artigianale: il Birrificio Pontino di Latina. L’idea di fare birra artigianale nasce tra il 2009 e il 2010 quando seguendo un percorso ‘homebrewing’ tre ragazzi hanno dato vita a un birrificio che è ben presto diventato un punto di riferimento per il territorio del capoluogo. Nel 2011 è uscita la loro prima etichetta (Runner Ale) e dal marzo 2016 la struttura ha anche una taproom dove vengono organizzati eventi e degustazioni. Insieme ai titolari del Birrificio Pontino prenderà la parola Tiziana Miscio, delegata dell’Unione Degustatori Birrai.

A moderare l’incontro sarà Fabio Fanelli, presidente della Pro Loco di Latina Centro Lido, mentre in apertura si terrà il consueto momento storico e culturale sulla figura di Duilio Cambellotti a cura del personale del Museo. Al termine del racconto prenderà il via il percorso di degustazione tra vini e birre.

L’ingresso alla manifestazione è gratuito, per ulteriori info è a disposizione il numero 345 3330642. Si ricorda che per ragioni di sicurezza legate alla capienza del Museo, all’evento non potranno accedere più di 80 persone.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto