le celebrazioni

L’infinito di Leopardi, a Recanati vince una scuola di Sabaudia

Successo delI'istituto Comprensivo Valentino Orsolini Cencelli con “Il tutto oltre la siepe”

SABAUDIA – Quattro studenti  dell’Istituto Comprensivo Valentino Orsolini Cencelli di Sabaudia stupiscono  Recanati nella giornata dedicata alle celebrazioni per i duecento anni de “L’Infinito” di Giacomo Leopardi. Alessandro Battistelli, Christian Talocco, Flavia Fedeli e Luciano D’Ascanio  hanno conquistato, per la categoria scuole secondarie di I grado, il premio con la performance “Il tutto oltre la Siepe”, un dialogo tra un giovane Leopardi e un ragazzo “dei nostri tempi”. I ragazzi, con il supporto e la guida dei docenti Bianca Cimino, Massimiliano Camerini e Savo Mercatino, nello  spirito del concorso hanno elaborato una loro visione di “Infinito”. E’ così che sul palco della Piazzuola del Sabato del Villaggio, davanti al Ministro Marco Bussetti e ad Olimpia Leopardi, hanno recitato i versi di un capolavoro della letteratura italiana come altri 2.800 ragazzi.

Non è stata una semplice lettura  – spiegano dal Comune che ne dà notizia – ma una performance in chiave moderna . Ad accompagnare i ragazzi anche il dirigente scolastico dell’Istituto “O.Cencelli” Marco Scicchitano che ha espresso soddisfazione per l’importante riconoscimento.

 “Voglio complimentarmi con i ragazzi dell’Istituto Cencelli per il premio vinto in questa occasione in cui è stata celebrata non solo una grande opera italiana ma l’Italia stessa. Il loro risultato attesta come i giovani siano i custodi della nostra storia e su di essa costruiscono il futuro aiutati da insegnanti validi cui vanno i miei ringraziamenti per il lavoro che quotidianamente svolgono. Nei prossimi giorni accoglierò ragazzi ed insegnanti in Comune per complimentarmi personalmente con ognuno di loro”, ha dichiarato il sindaco Giada Gervasi.

 

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto