processo arpalo

Obbligo di firma e di dimora per Pasquale Maietta: l’ex parlamentare di Latina è libero

Il collegio penale ha dato il via libera alla richiesta degli avvocati con il parere favorevole dei pm

LATINA – Resta sottoposto all’obbligo di firma dal lunedì al sabato e a quello di dimora nel comune di Latina, da ieri è libero, Pasquale Maietta, l’ex parlamentare di Fratelli d’Italia sotto processo dopo l’inchiesta Arpalo nella quale fu arrestato ad aprile dello scorso anno accusato di essere tra le menti di un’organizzazione criminale finalizzata alla bancarotta fraudolenta, al trasferimento di valori all’estero, alla commissione di reati societari e tributari, alla corruzione. Il collegio penale  del Tribunale di Latina presieduto dal giudice Valentini ha accolto la richiesta dei legali dell’imputato dopo aver acquisito il parere favorevole dei pm. Da dicembre scorso era stata attenuata la misura cautelare e Maietta aveva lasciato il carcere di  Regina Coeli per i domiciliari.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto