dopo le segnalzioni

Circeo, divieto di balneazione a Rio Torto: alta concentrazione di batteri fecali

Ordinanza del sindaco Schiboni che ha chiesto le analisi all'Arpa

SAN FELICE CIRCEO – La sorpresa è di quelle che non vorresti avere: a San Felice Circeo, in piena stagione balneare, le segnalazioni dei bagnanti hanno fatto scoprire una concentrazione anomala di escherichia coli a mare. Schiuma, cattivo odore e materiale sospetto in sospensione non sono passati inosservati. Ad attivarsi, chiedendo controlli urgenti, è stato proprio il sindaco Giuseppe Schiboni che ha interpellato l’Arpa e una volta ricevuti i risultati ha emesso immediatamente l’ordinanza di divieto di balneazione alla foce del Rio Torto.

Siamo giusto a metà tra lungomare Europa e Lungomare Circe, nel Comune in cui (a pieno titolo)  sventola la bandiera blu. “Ispezioneremo il Rio Torto nel tratto scoperto e tutti i canali che afferiscono a questo, per scoprire la causa”, assicurano dal Comune che ha attivato la polizia locale, il settore lavori pubblici e tecnologico, e scritto ad Acqualatina “affinchè provvedano ad avviare in sinergia e stretta collaborazione tutte le iniziative utili a determinare la fonte di inquinamento del tratto di mare di cui alla presente ordinanza” .
Il prelievo era stato eseguito l’11 luglio 2019, pochi giorni per gli esami e non appena arrivati in Comune gli esiti preliminari relativi alle analisi microbiologiche che “evidenziavano una elevata contaminazione di origine fecale, con valori di Escherichia Coli maggiori di 2000MNP, maggiore del limite di Escherichia coli previsto per le acque marine pari a 500MNP” è stato emesso il divieto di balneazione.

“Solo quando la situazione tornerà alla normalità e ulteriori analisi certificheranno l’assenza dei batteri fecali potrà essere ripristinata la balneabilità”, spiegano dal Comune. Intanto è caccia agli impianti fognari abusivi.

1 Commento

1 Commento

  1. Rosella Frasca

    Rosella Frasca

    16 Luglio 2019 alle 19:21

    Sono scarichi abusivi !!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto