la premiazione

Gaeta, la Intergroup prima per innovazione: vince il bando Lazio Innova

Il progetto nel settore della logistica industriale

GAETA –  La Intergroup è risultata prima nel Lazio per capacità di progettare innovazione. Il riconoscimento è stato assegnato da Lazio Innova davanti alla comunità degli innovatori, vincitori dei bandi Por Fesr 2014-2020,  alla presenza del governatore del Lazio, il Presidente Nicola Zingaretti. Intergroup si è classificata al primo posto nel bando regionale tra 294 aziende partecipanti, grazie al progetto di investimenti destinati a migliorare le procedure di produzione presso i terminal portuali di Gaeta e di Civitavecchia nel settore industriale della logistica.

“Gli investimenti previsti  – spiegano dall’azienda – sono stati giudicati idonei a migliorare le condizioni di lavoro dei dipendenti, a generare positive economie di scala ed infine a creare nuova occupazione in regione”. Hanno ritirato il premio Enzo Bocchiola, ITC manager e Daniele Palombi, Chief Financial Officer

Questa la motivazione ufficiale del riconoscimento a Intergroup: Rapidità nella gestione degli ordini, capacità di rispondere a improvvisi picchi della domanda, trasparenza nella gestione della merce conto terzi, riduzione dei tempi di risposta al cliente: sono solo alcune tra le esigenze alle quali è possibile rispondere ottimizzando gli strumenti informatici di cui dispone un’azienda attiva nel settore della logistica integrata.

L’idea progettuale di intergroup è orientata all’implementazione del proprio sistema informatico, che dovrà essere centralizzato, coprendo le diverse attività aziendali.

Affidabile e user-friendly, il sistema punta ad agevolare gli utenti nello svolgimento delle loro attività.

L’azienda, inoltre, farà uso di tecnologia non invasive per il controllo delle merci.

L’obiettivo finale del progetto, superando il semplice recupero di efficienza operativa, punta a sostituire alcune attività manuali con automatismi software e hardware, per garantire agli addetti la possibilità di svolgere attività di controllo anziché semplici azioni ripetitive, migliorando anche la propria condizione di lavoro.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto