lavoro

Latina, Olivetti (Impresa): “Impossibile assumere un percettore di reddito di cittadinanza”

Il Presidente dell'Associazione di imprese racconta il caso della sua Olsa

LATINA –  Latina finisce oggi alla ribalta nazionale per un caso di mal funzionamento del sistema che riguarda il reinserimento lavorativo di chi gode del reddito di cittadinanza. La denuncia arriva da Gianpaolo Olivetti, imprenditore di Olsa e presidente dell’Associazione Impresa (nata dalla scissione con Federlazio Latina) che si è trovato nella necessità di assumere personale nella propria azienda e ha selezionato anche un beneficiario del sostegno di Stato senza poi poterlo di fatto assumere.

Dopo la selezione da pare dell’ufficio del personale della Olsa, infatti,  il consulente del lavoro ha spiegato che la selezione doveva  farla l’Anpal, l’Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro tramite i centri per l’impiego. “In realtà  – spiega l’imprenditore – i centri per l’impiego non sono in grado di fare alcuna preselezione e il sito dell’Anpal, operativo da metà luglio, di fatto non funziona”.

Da qui l’esclusione tra i papabili di un percettore di reddito di cittadinanza. Olivetti aggiunge che il sistema è così farraginoso da aver deciso di procedere autonomamente rinunciando agli sgravi contributivi previsti in questi casi.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto