era passato con il rosso

Malvaso “affidato” alla Provincia? “Sbagliato: meglio il servizio fuori dalle discoteche”

L'associazione familiari e vittime della strada critica la decisione e ricorda lo spirito della rieducazione

LATINA – La notizia apparsa oggi sulla stampa che l’ex consigliere comunale di Latina di Forza Italia, Vincenzo Malvaso, dopo essere stato fermato nel cuore della notte dai carabinieri perché passava con il semaforo rosso e aver rifiutato di sottoporsi all’alcol-test, poi, per evitare il processo ha ottenuto la “messa alla prova” in Provincia, non è piaciuta per niente all’Associazione Familiari e Vittime della strada Onlus.

Il lavoro di pubblica utilità sarà svolto infatti una volta settimana presso l’Archivio dell’ente mentre l’ASFVS si chiede perché nessuno “abbia pensato o ritenuto opportuno affidarlo alla nostra Associazione in virtù della convenzione firmata con il Ministero della Giustizia e di una sede attiva a Latina”.

Il motivo della critica è presto detto. L’Associazione Familiari e Vittime della Strada ricorda che “l’opportunità di recupero e rieducazione concessa dalla giustizia riparativa prevede che il ravvedimento sia svolto presso un ente o un’associazione no profit. Si tende quindi a scegliere una struttura che abbia tematiche vicine al reato che si è commesso, per dare un maggior valore al percorso di riparazione anche nei confronti della collettività. Fare fotocopie, sebbene sia un lavoro nobilissimo ed utile per un ente come la Provincia, di certo non ha la funzione riparativa che avrebbe l’andare alle due di notte a distribuire alcoltest fuori dalle discoteche, come fanno gli utenti che svolgono lavori di pubblica utilità con la nostra Associazione in molte città d’Italia. Ancora una volta si è pensato che la giusta collocazione per un politico fosse un ente pubblico, anziché farlo scendere in piazza per essere d’aiuto ai suoi concittadini”.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto