la cerimonia conclusiva

Nastro Rosa, Ricci: “Affidarsi ai percorsi istituzionalizzati”

Fuori programma per i premiati da Europa Donna

LATINA – Da sempre vicine alle donne colpite dal tumore al seno, istituzionalmente e come anche personalmente, sempre attive nel promuovere la diffusione della conoscenza della prevenzione. Hanno ricevuto un premio speciale da Europa Donna questa mattina in occasione della chiusura della campagna Nastro Rosa che si è svolta nella Palazzina direzionale dell’ospedale Goretti di Latina, il prefetto Maria Rosa Trio, il Questore Rosaria Amato, la comandante dei Vigili del fuoco di Latina Clara Modesto, Nadia Fontana Direttrice della Casa Circondariale di Latina, la sindaca di Sermoneta Giuseppina Giovannoli e Nicoletta D’Erme Commissario Straordinario della Lega Italiana per la lotta contro i Tumori (LILT)della provincia di Latina. Un riconoscimento importante da parte dell’Associazione nata nel 1994 a Milano da un’idea di Umberto Veronesi e diffusa in 47 Paesi per rispondere alle esigenze delle donne con tumore al seno, proponendosi come il principale movimento di opinione sul tema.

“Nastro Rosa è stata un successo  – ha detto il direttore clinico della Breat Unit dell’ospedale Goretti, Fabio Ricci – Trecento sono le mammografie in più eseguite durante il periodo della campagna. Ma quello che  tentiamo di più a dire e ribadire alle donne è di seguire percorsi di prevenzione istituzionalizzati, e partecipare agli screening”.

ASCOLTA RICCI

Durante la cerimonia di chiusura della Campagna della Lilt, condotta dalla giornalista Maria Assunta D’Alessio, sono stati premiati da Europa Donna per il loro impegno umano e professionale, anche Alfredo Cecconi Responsabile regionale della LILT uno dei padri fondatori della LILT di Latina, artefice della creazione del Padiglione Porfiri;  Alessandro Novaga, responsabile da sempre per la LILT dell’organizzazione della campagna mondiale nastro rosa della provincia di Latina; Diego Ribuffo, Ordinario e Direttore della Scuola di specializzazione in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica Università Sapienza di Roma “che coniuga alla perizia tecnica, capacità didattiche indiscusse. Amato dalle sue pazienti per le sue doti umane”,;Giorgio Casati Direttore Generale della ASL di Latina. di recente insignito da Europa Donna, della onorificenza di “Donna ad Honorem” “un uomo con una visione già futura di Sanità…. sognatore, che rende possibile realizzare i nostri sogni di donne malate” e Carlo Della Rocca, Preside corso di Laurea in Medicina e Chirurgia, Università Sapienza di Roma  il cui “contributo è stato determinante per la creazione del Polo Universitario Pontino e che ha fortemente voluto la presenza
dell’Università all’interno della Breast Unit”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto