il decreto

Coronavirus, la Diocesi di Latina comunica il rinvio di Comunioni e Cresime

Matrimoni solo se necessario ma senza invitati

Shares

LATINA – Era quasi scontato ieri è arrivata anche l’ufficialità: niente comunioni e cresime nella Diocesi di Latina. Lo ha stabilito con un decreto trasmesso ai parroci il vescovo Mariano Crociata in osservanza all’ultimo Dpcm. Sono rinviati a data da destinarsi i sacramenti previsti nei mesi di aprile, maggio e giugno. Spesso le date di comunioni e cresime sono fissate in corrispondenza dei ponti del 25 aprile e primo maggio oltre che della festività del 2 giugno, ma quest’anno farà eccezione e tutto è rimandato all’autunno e comunque a fine emergenza sanitaria.

MATRIMONI – Nella stessa comunicazione è stabilito che i matrimoni solo se strettamente necessario vengono celebrati alla sola presenza degli sposi, del sacerdote e dei testimoni (tutti muniti di mascherine). Da ormai un mese le Messe vengono celebrate senza fedeli. Il decreto vescovile è in vigore da oggi.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto