I 100 ANNI

Visite, un convegno e una nuova mostra per il Giardino di Ninfa in versione autunnale

Nel fine settimana l'ingresso combinato con Sezze e Cisterna

LATINA – La Fondazione Roffredo Caetani prosegue con il programma di eventi* per i Cento anni del Giardino di Ninfa con una serie di iniziative e con le stesse aperture del giardino che si svolgono sempre in totale sicurezza nel rispetto dell’emergenza Covid e dei decreti governativi. I prossimi appuntamenti: si parte il 23 ottobre con il convegno online “Dalla Pompei del medioevo ai Giardini di Ninfa”, si prosegue sabato 24 e domenica 25 ottobre con le aperture in collaborazione con i comuni del territorio e per la Giornata Europea dei Parchi Letterari (domenica 25). Per i visitatori del Giardino anche una sorpresa: una nuova mostra nell’antico municipio di Ninfa.

Dopo il successo della mostra organizzata in collaborazione con l’Accademia nazionale dei Lincei, la Fondazione Roffredo Caetani ha organizzato un’altra esposizione per gli ultimi due fine settimana di apertura del Giardino di Ninfa (24, 25, 31 ottobre e 1 novembre 2020) e che è frutto di un’altra prestigiosa partnership con l’Istituto Centrale per la Grafica di Roma. I visitatori del Giardino di Ninfa, al termine della passeggiata, potranno accedere anche alla mostra “Immagini di stampe, disegni di Ninfa e del territorio del XIX secolo”. Le immagini, riprodotte su forex, mostrano i luoghi del circondario di Ninfa così come alcuni artisti, italiani e stranieri, li documentarono nel corso dell’Ottocento.

Nel fine settimana anche le iniziative in collaborazione con i comuni del territorio.

A SEZZE – Proseguono anche le aperture straordinarie in collaborazione con i comuni del territorio: sabato 24 appuntamento con Sezze che aprirà per l’occasione il museo archeologico: info sugli orari e le prenotazioni sul sito www.giardinodininfa.eu.

CISTERNA – Domenica 25 appuntamento con Cisterna: per l’occasione verrà aperto al pubblico il complesso monumentale di Palazzo Caetani con la visita al chiostro, alle grotte, alla pinacoteca e al museo del buttero. Info e prenotazioni sempre sul sito www.giardinodininfa.eu.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto